Oasi "La Rotta", pesca e molto altro ancora

Partecipa all'iniziativa "Vota il Personaggio dell'anno" , categoria "gruppi", anche l'Oasi "La Rotta" di San Biagio di Bondeno, che Jessica Perinelli gestisce insieme al marito. Da quanto tempo siete titolari di questa attività? Circa due anni. Quanti sono i soci? Circa 200. L'Oasi è un'associazione sportivo-dilettantistica di pesca… Sì, è un'oasi naturale affiliata a Assolaghi e riservata ai soci che possono usufruire anche del ristorante dove si può prendere un aperitivo, cenare in compagnia o ascoltare un po' di musica; in estate, organizziamo eventi nel grande parco che circonda l'oasi. Per l'8 marzo state organizzando qualcosa in particolare? Una cena con menù a tema tutto giallo, con dono finale a sorpresa per tutte le donne. Che tipo di pesca si può svolgere all'interno dell'Oasi? Pesca della carpa (è un carpo dromo: si prende il pesce e poi lo si rimette in acqua) e della trota in inverno: l'oasi dispone di 32 mila metri cubi di acqua che aumenta o diminuisce in base alle piene del Po e del Panaro. Ospitate, all'interno dell'oasi, campi scuola o altre iniziative simili? Non ancora, ma stiamo lavorando ad un progetto che prevede un ciclo di lezioni di pesca, fatte da personale specializzato, rivolte ai bambini. Come pubblicizzate la vostra attività? Su facebook e attraverso il volantinaggio. Siete, insomma, un punto di riferimento importante per gli appassionati di pesca della zona e non solo… È così e colgo l'occasione per ringraziare tutti i miei clienti che mi stanno sostenendo in questa iniziativa. Marina Cazzanti