Se il gospel si vena di swing il Natale dà spettacolo

Oggi alle 10.30 alla polisportiva di Cento la oramai nota associazione culturale Fun Science di Renazzo con i suoi pazzi scienziati debutterà con il nuovo spettacolo dal titolo Il Castello Stregato offrendo la partecipazione gratuita alle scuole primarie e secondario di Cento. Saranno presenti oltre 400 bambini del primo circolo di Cento. Si tratta di un'incredibile avventura tra scienza e magia La sottile linea che divide magia e scienza affascina l'immaginario di bambini e ragazzi, suscitando curiosità e stupore. Che il Natale sia il tempo dei buoni sentimenti, si sa. Ormai, da diversi anni, è diventato anche il periodo in cui sembra impossibile non imbattersi in un concerto gospel, con un proliferare impensabile di cori provenienti dalle più sperdute località degli Stati Uniti e, ormai, anche d'Italia. Ben diverso se la pur gradita riproposta del repertorio gospel viene filtrata e nello stesso tempo arricchita da un'interpretazione piena di swing, affidata a due splendide voci e a una classica ritmica jazz, formata da tre grandissimi solisti. È proprio quello che verrà presentato nel concerto Christmas in Gospel & Swing, dove troveremo le brillantissime cantanti Denise Gordon e Lara Luppi e il trio composto da Paolo Alderighi al pianoforte, Roberto Piccolo al contrabbasso e Massimo Caracca alla batteria. Il concerto si terrà questa sera alle 21.30 alla Sala Polivalente nell'Arena di Palazzo Bellini di Comacchio. Il costo del concerto è di € 10. Denise Gordon, figlia di emigrati delle Isole Leeward e proveniente dall'Inghilterra, Denise Gordon ha tenuto concerti in tutto il mondo, dall'Australia allo Zimbabwe. Attiva anche come compositrice, incide regolarmente cd e viene invitata a trasmissioni televisive e radiofoniche. Lara Luppi, cantante nata a Modena, conosciuta e stimata come interprete carismatica ma anche sensibile ed originale, ha inciso otto cd a suo nome con musicisti americani e italiani nell'ambito del jazz, dello swing e del gospel. Paolo Alderighi enfant prodige del jazz. Classe 1980, diplomato in pianoforte ed inoltre laureato con il massimo dei voti e la lode in Economia per le arti, la cultura e la comunicazione presso l'Università Bocconi, svolge attività pianistica e didattica dal 1996: ha tenuto numerosi concerti. Ha recentemente registrato il terzo lavoro discografico a suo nome in pianoforte solo, intitolato "A Touch of Swing", con l'etichetta Jazz Connaisseur e partecipato a numerose altre produzioni discografiche. La ritmica del concerto sarà affidata a due tra i più affermati jazzisti presenti sulla scena nazionale, Roberto Piccolo al contrabbasso e Massimo Caracca alla batteria. Piccolo, dopo studi classici di contrabbasso comincia a frequentare jazz club dell'area milanese.Attualmente partecipa a numerosi progetti, tra cui il quartetto del sassofonista tedesco Reinhold Hul e il sestetto di Paul Jeffrey con cui ha realizzato un cd e una tournée negli Stati Uniti. Caracca nato a Cantu' (Co) nel 1968, è un batterista dotato di drumming fine ed incisivo che permette il buon funzionamento della sezione ritmica.