In 800 chiedono di riaprire la strada

BONDENO. Sono iniziati ieri mattina, con i lavori preparatori, gli interventi di sistemazione per asfaltare viale Matteotti. Un progetto, quello riguardante gli asfalti, di oltre 600mila euro. Interventi sono già stati realizzati e hanno riguardato l'argine destro del Panaro, tra Bondeno e Santa Bianca; e Ospitale, per un lungo tratto di via Madonna della Pioppa, tra la scuola primaria e la seconda curva che immette nel rettilineo dove sorge il santuario. Altre opere riguarderanno Burana, lavori che includono anche i marciapiedi all'altezza della Casa del popolo; l'anello di via Guido Reni a Pilastri, interventi a Ponti Spagna, Zerbinate e nel centro di Bondeno. Il 3 giugno è stata votata una convenzione con la Provincia che consentirà l'asfaltatura della via che attraversa Burana, con la messa in sicurezza dei passi carrai. DIAMANTINA Il nome "Diamantina" attira i ladri che, nel giro di una settimana, sia di giorno che di notte, hanno compiuto diverse razzie nelle due località confinanti (Diamantina infatti a livello amministrativo è divisa tra i Comuni di Ferrara e Vigarano Mainarda). Lunedì mattina verrà consegnata in Comune a Ferrara una petizione, con in calce 800 firme, per chiedere di affrettare la conclusione dei lavori che dallo scorso aprile hanno portato alla chiusura al traffico di via Diamantina e Canal Bianco. Per i firmatari questo "isolamento" favorisce i ladri, e i furti si susseguono. Nella notte di mercoledì scorso è toccato ad un'abitazione in via Diamantina 71, in territorio di Ferrara. I ladri sono entrati nel cortile e con un sasso hanno poi rotto il vetro di una finestra al primo piano, per verificare che non c'era nessuno in casa: quindi sfondando una porta sono entrati rubando un televisore, tre computer, circa 500 euro in moneta e ricordi in oro della famiglia. «I miei genitori sono in ferie - spiega Tommaso Bellinazzi - e quando sono rientrato, a tarda notte, con l'abitazione sottosopra ho capito subito della sgradita visita». Qualche giorno prima i ladri avevano colpito anche a Diamantina, il centro abitato in territorio vigaranese. Mentre gli occupanti erano fuori, per fare spesa e recarsi al cimitero, in pieno mattino i ladri si sono introdotti nel casale "Fanny", arraffando tutto quello che hanno trovato. Stessa cosa nel casale Vallieri. Sempre a Diamantina venerdì scorso, subito dopo le 15, nel bar salumeria tabaccheria due ladri sono entrati e, al sopraggiungere dei gestori, sono scappati in moto verso Vigarano Pieve con un bottino di soldi, sigarette ed un cellulare. «Quasi li ho toccati - afferma Francesco Marangoni - e ho intravisto parte della targa che ho comunicato al momento della denuncia. Sono tanti i furti che ho subito causa l'isolamento dovuto dalla chiusura, in territorio ferrarese, della strada che collega la città a Bondeno passando per Diamantina. Per riaprirla ho promosso la petizione perchè, caso strano, c'era anche una strada chiusa verso Ponti Spagna riaperta appena la gente ha protestato». C'erano dubbi sul funzionamento delle telecamere a Vigarano Pieve ma, anche in consiglio comunale, è stato spiegato che funzionano anche se il collegamento è tramite un ponte radio a volte con il segnale è basso. Inoltre ruotando a 360 gradi non sempre inquadrano la "Virgiliana" perché puntano anche su XXV Aprile e zone limitrofe. ©RIPRODUZIONE RISERVATA