Dalla Cgil solidarietà agli operatori: lavoro sempre più difficile

Nell'esprimere solidarietà ai colleghi del Ps, «reparto di frontiera come ormai quasi tutti», la Fp Cgil ricorda i tagli e la teoria brunettiana dei fannulloni «che ha fatto breccia», e conclude: «Oggi alcune persone che arrivano nei servizi sono troppo spesso prevenute e chi ci lavora risponde dell'esasperazione di queste persone trovandosi ad agire in situazioni sempre più complicate effettuando interventi che potrebbero essere determinanti per la vita o la salute di una persona». Paolo Calvano (Pd) annota su Fb che la discussione si è concentrata «sui tempi di attesa. Non sono d'accordo: dovrebbe essere sull'assenza di rispetto per il lavoro altrui e il diffondersi del principio che ognuno è legittimato a pretendere tutto e subito, anche di fronte a un ragazzo in fin di vita».