Irriconoscibile Juve, il Bayern domina

BAYERN MONACO4-2-3-1 Neuer; Nahm, Van Buyten, Dante, Alaba; Gustavo, Schweisteiger; Muller, Kroos (16' Robben), Ribery (48' st Shakiri); Mandzukic (45' st Gomez). A disposizione: Starke, J. Boateng, Tymoschuk, Pizarro. All.: Heynckes JUVENTUS3-5-2 Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pi8rlo, Marchisio, Peluso (30' st Peluso); Matri (20' st Vucinic), Quagliarella (20' st Giovinco). A disposizione: Storari, Marrone, Padoin, Asamoah. All.: Conte Arbitro: Clattenburg (Ing) Reti: 32'' Alaba, 18' st Muller Note: ammoniti Mandzukic, Chiellini, Vidal, Lichtsteiner, Luis Gustavo MONACO DI BAVIERA La Juventus compromette la qualificazione alle semifinali di Champions league dopo lo 0-2 di Monaco, a conclusione di una gara dominata dalla formazione tedesca, che mercoledì arriverà a Torino. Il Bayern parte come meglio non potrebbe: bastano 32'' ad Alaba per beffare Buffon, non ben piazzato, con una conclusione dai 25 metri che si spegne alla sinistra del portiere. Nemmeno un quarto d'ora e Kroos si stira, Heynckes gioca la carta Robben e la pressione dei tedeschi aumenta. E' proprio Robben al 18' ad impensierire Buffon, che si riscatta parzialmente con un bell'intervento. Fra il 20' e il 21' Ribery e Dante sfiorano il raddoppio, sulla fascia di Peluso il Bayern va a nozze e mantiene una netta supremazia. Al 32' è Robben a sfiorare la rete dopo un lancio di Muller. Primo, pallido tentativo bianconero al 36' ma Neuer vigila. Un minuto dopo è ancora Ribery a creare il panico in area piemontese: Mandzukic, fronteggiato da Chiellini, manca la conclusione vincente. Al 46' un colpo di testa di Bonucci impegna il portiere tedesco. E' ancora Bayern nella ripresa, con Mandzukic che al 4' manca di poco la conclusione vincente. Il Bayern dà sempre l'impressione di sfruttare al meglio ogni pallone, la Juve è alle prese con la peggior prestazione stagionale. Alaba mostra di gradire le conclusioni dalla distanza e costringe Buffon a deviare in angolo una punizione al 10'. La gara non ha sbocchi, ed è infatti il Bayern a segnare ancora con Muller, che sfrutta una corta respinta di Buffon su botta di Gustavo e centro di Mandzukic. Conte schiera Giovinco e Vucinic per gli evanescenti Matri e Quagliarella, al 24' è Vidal a provare la prima vera conclusione in due circostanze . La Juve è nervosa e si spegne presto mentre il Bayern dà i brividi con Mandzukic anche al 90'. Nella lista degli ammoniti entrano anche Lichtsteiner e Vidal, che salteranno la gara di ritorno.