Maremma sott'acqua «Mandate l'esercito»

ROMA Un morto, un'anziana in gravi condizioni e decine di famiglie evacuate. E ancora: treni fermi, autostrade chiuse, ponti che crollano, campi e strade allagati, smottamenti, black out. Tragedie e danni ieri in un'Italia ancora divisa in due dall'ondata di maltempo che ha flagellato il Centro-nord. Le regioni più colpite sono state Umbria, Lazio e Toscana, con il presidente di quest'ultima che ha chiesto l'intervento dell'esercito. «Serve l'esercito!». «Questa volta il governo non deve lasciarci soli - ha detto il presidente della Toscana Enrico Rossi -la situazione si sta aggravando». L'emergenza riguarda soprattutto la Maremma: «È un dramma. C'è una quantità d'acqua incredibile» è l'allarme lanciato dal responsabile delle Misericordie toscane, Alberto Corsinovi. Travolti in auto. Il cadavere di un agricoltore di 73 anni è stato trovatpoco distante dalla sua auto sommmersa a Capalbio, in provincia di Grosseto. Giovanni Serrati non avrebbe avuto scampo: la strada avrebbe ceduto e l'auto sarebbe stata travolta dalle acque del torrente Chiarone. Sempre a Grosseto è ricoverata in rianimazione una donna di 73 anni di Orbetello anche lei investita da un'onda mentre era su una vettura. A Marina di Massa un uomo di 79 anni è invece morto di infarto mentre controllava se la cantina fosse allagata. Sgomberi e salvataggi. Numerose le famiglie sgomberate in Umbria dove si sono susseguiti smottamenti e allagamenti. A Orvieto decine di persone, bloccate sui tetti delle case sono state soccorse con elicotteri e gommoni. E ha partorito una bambina una mamma incinta intrappolata in casa in Maremma e soccorsa da un elicottero dei pompieri. 35 studenti hanno poi passato la notte nelle scuole di Montalto di Castro perchè i pullman per casa non sono arrivati. Allerta fiumi. Il Tevere ha superato la soglia di esondazione a S. Lucia e a Roma ha superato il livello delle banchine: l'ondata di piena è prevista in città oggi. Sempre nel Lazio è crollata una parte della strada-ponte che attraversa il Paglia in provincia di Viterbo. In Toscana è straripato l'Albegna e il torrente Elsa e cresce l'allarme per l'Ombrone. A Firenze l'Arno ha superato il primo livello di guardia. Allagamenti anche al Giglio. A1 chiusa. Disagi nella circolazione ferroviaria e stradale: sull'autostrada A1 Milano-Napoli è stato chiuso il tratto tra Valdichiana e Fabro e tra Orte e Chiusi per le esondazioni. Binari allagati in Umbria, sospesa la linea ferroviaria Tirrenica e la Siena-Grosseto. Chiusa la statale 1 Aurelia. (m.v.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA