Masi, la legge del tre nella gara giusta

MASI TORELLO Dopo qualche attimo di pioggia intensa, la partita inizia con un minuto di silenzio in memoria dei soldati italiani caduti in Afghanistan. Poche battute ed i padroni di casa sono già in vantaggio: calcio d'angolo di Zilli e incornata vincente di Bergamini. Passati a condurre, i torelli continuano ad attaccare e all'8 sfiorano il raddoppio con un colpo di testa di Bouich che raccoglie un cross dalla sinistra di Tebaldi, mentre al 15' Azor si fa respingere un rigore dall'ottimo portiere Zocca, penalty concesso per un fallo di Tedesci ai danni di Cavallari. La prima azione degna di nota degli ospiti è al 37' quando Orlando servito in area da Bernardini conclude a rete, trovando Righetti pronto a respingere. Il secondo tempo inizia con la Pianorese decisa a recuperare il risultato, ed infatti già al 47' Roccati atterra in area Orlando: rigore, che lo stesso Orlando trasforma. Dopo dieci minuti il Masi Torello si riporta di nuovo in vantaggio con Roccati che, facendosi perdonare il fallo da rigore precedentemente commesso, su angolo battuto da Bottoni va a segno di testa. Di nuovo la Pianorese tenta di recuperare la partita e si spinge all'attacco, ma i suoi tentativi vengono resi vani da un'attenta retroguardia del Masi Torello, che a sua volta si rende pericoloso con alcune ripartenze, con una di queste che al 90' vede lo scambio Calvallari-Azor con quest'ultimo che da solo in area ha tutto il tempo di mirare l'angolino alla sinistra di Zocca per il 3 a 1 chiudendo di fatto la partita. Nei minuti di recupero non succede più nulla se non una piccola discussione fra le due panchine. Laura Pappi ©RIPRODUZIONE RISERVATA