In festa ad Argenta e Bondeno

Questo fine settimana si rinnova l'appuntamento con le feste del volontariato ad Argenta e a Bondeno. Due edizioni all'insegna della solidarietà e dell'integrazione fra volontariato e territorio, senza dimenticare il divertimento. Un impegno comune tra Associazioni, Amministrazioni Comunali e Agire Sociale CSV, che merita una spiegazione. «La Festa del Volontariato è un momento comune e significa, per decine di associazioni ferraresi, incontrarsi, conoscersi, confrontarsi, rimboccarsi le maniche per portare in piazza la propria quotidianità, coinvolgendo i cittadini», spiega Silvia Peretto, responsabile della progettazione del CSV. «La logica che guida questo agire tende a creare nuovi spazi, prima di tutto mentali, di socializzazione e di partecipazione civile, da tradursi poi nel concreto. In oltre dieci anni a sostegno del volontariato ferrarese, abbiamo incontrato realtà con ruoli importanti nelle comunità. Gli ambiti operativi delle associazioni, da quelle storiche alle più giovani, sono tanti: socio-assistenziale, tutela dell'ambiente e degli animali, protezione civile, arte, cultura, sport. Ma negli anni la loro conoscenza reciproca, che abbiamo facilitato in percorsi progettuali, ha avvicinato queste realtà, che spesso operavano ognuna per conto proprio, realizzando una loro apertura in veste di rete verso il territorio», continua Peretto. «La progettazione, finanziata con fondi del comitato di gestione regionale, ha portato a un crescendo di iniziative su obiettivi comuni, a partire da bisogni sociali individuati sul territorio. Oltre alle feste del volontariato, percorsi educativi e campagne di sensibilizzazione hanno coinvolto ragazzi delle scuole e cittadini su temi come la donazione di sangue e organi, la prevenzione delle dipendenze, le povertà, la comunicazione intergenerazionale. Le associazioni hanno così maturato il bisogno e il valore del lavoro di rete. Laddove questi percorsi sono stati pluriennali, associazioni e gruppi hanno costituito coordinamenti, come il Centese, e l'Argentano nato in questi giorni, volti ad ampliare partecipazione e rappresentanza del volontariato nel contesto ferrarese. Nonostante i tagli che stanno investendo anche il sistema dei CSV, continueremo ad accompagnare le reti associative, promuovendone la progettualità con i nostri servizi, per costruire decisioni condivise, in senso partecipato e non contrattualistico, con l'istituzione, per il bene comune». Ad Argenta la quinta festa del volontariato si aprirà venerdì sera, ore 20, con l'inaugurazione della Casa del Volontariato, in via Circonvallazione 21/A, uno spazio pubblico per la convivenza tra le associazioni argentane verso progetti di comunità, a seguire conferenza dibattito. Si continuerà poi l'1 e il 2 ottobre con incontri, concerti, buona cucina e tante iniziative che si svolgeranno in Piazza Marconi. A Bondeno la sesta festa del volontariato e dello sport si intreccerà con quella dell'agricoltura: domenica 2 ottobre, dalle ore 15 in piazza Garibaldi, saranno inaugurate le postazioni delle associazioni, e poi sport e giochi in palio, un percorso ideato per rivivere alcuni giochi di una volta, alla riscoperta di storie e fatti del passato. Quest'anno il volontariato bondenese si arricchisce di una nuova presenza: dal 22 settembre il CSV è a disposizione delle associazioni con uno sportello, ogni giovedì dalle ore 14 alle 18, al Servizio socio-scolastico a Bondeno, in via dei Mille. Ecco in sintesi il quadro delle due feste del volontariato, con invito per tutti a visitarle in questi giorni. Insomma un inizio d'autunno sotto il segno del volontariato, rete sociale e forza dal basso dei nostri territori. Programma degli eventi scaricabile da: www.ferrarasociale.org e siti dei comuni. Francesca Gallini