«Squillo» nei night, 18 arresti

FIRENZE.Un gruppo criminale dedito al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e allo sfruttamento della prostituzione di giovani donne provenienti dai paesi dell'est europeo è stato sgominato dalla polizia. L'operazione denominata «Queen of the night», che ha portato all'arresto di 18 persone e al sequestro di 8 night club sono dirette dal sostituto procuratore della repubblica del tribunale di Potenza Henry John Woodcock e riguarda le province di Lucca, Firenze Grosseto, Livorno, Modena, Como, Roma e Massa Carrara. Sono stati sequestrati otto locali notturni. Gli arrestati sono titolari e gestori di night club di Viareggio, Lucca, San Vincenzo (Livorno), Marina di Carrara, Marina di Grosseto, Orbetello e Fucecchio (Firenze). Per loro l'accusa è di associazione per delinquere finalizzata all'immigrazione clandestina, al favoreggiamento e allo sfruttamento della prostituzione. Le ragazze venivano reclutate in Ucraina, Kazakistan e Armenia e portate in Italia dietro la promessa di un lavoro come ballerine. In realtà svolgevano il lavoro di entraineuse e di prostitute. Agli organizzatori le ragazze erano costrette a versare una percentuale fissa su ogni prestazione.
L'inchiesta è un ramo dell'indagine partita da Potenza che lo scorso gennaio. Gli inquirenti scoprirono allora una organizzazione specializzata nella finta vendita di case e automobili di lusso attraverso aste giudiziarie che gli indagati dicevano di essere essere in grado di truccare.