Non si fa nulla contro il degrado

Egregio signor sindaco di Comacchio, sono una cittadina ferrarese che da alcuni anni trascorre le proprie vacanze al lido degli Estensi. Ho deciso di scrivere questa lettera per esprimere la mia delusione e il disprezzo più assoluto nei confronti della sporcizia, dell'ignobile degrado di marciapiedi - talvolta causa di pericolosi incidenti -, strade, retrospiaggia di questa località; a tutto ciò devono essere aggiunti il notevole innalzamento dei prezzi che possono essere paragonati a quelli della Costa Azzurra e il calo dei turisti rispetto agli anni precedenti. La mia critica è rivolta soprattutto alla mancata valorizzazione di questo luogo di villeggiatura di cui non sono state sfruttate le molteplici potenzialità.
A testimonianza di ciò si può citare l'esempio di viale Carducci, unica zona del lido degli Estensi che viene sempre maggiormente arricchita (una vera offesa al buon gusto) nel fallito tentativo di renderlo più accogliente.
A questo punto la domanda che rivolgo è: «Perchè si continua a rimanere inermi di fronte a tutto questo? E perchè si fa finta di non sentire le lamentele e le sollecitazioni già in precedenza effettuate?
Rosetta Balestra