Spiaggia libera più ridotta

Lettera aperta al sindaco e alla giunta comunale di Comacchio.

I sottoscritti signori villeggianti di Porto Garibaldi che da oltre quarant'anni frequentano le spiagge libere a fianco del Bagno Piccadilly attualmente soppresso, si sono visti due bagni nuovi e la spiaggia libera spostata dopo il bagno Ippopotamus costringendo i villeggianti a fare molta strada dalle abitiazioni di via Mentana e dintorni.
Si fa ancora presente che il recinto per i posti auto davanti al Doria ha occupato il marciapiede che era esclusivamente per i pedoni che sono costretti a scendere sulla strada con notevole pericolo di anziani e bambini.
Gente del posto ci dice ancora che vicino al bagno Ippopotamus verranno costruiti ancora due bagni e poi ancora un recinto per i cani e noi dove finiremo?
I diritti dei cittadini non esistono perché ci costringeranno ad affittare un ombrellone a pagamento per un mese che significa due o trecento euro quando i nostri stipendi e pensioni non sono aumentati di un centesimo.
I sottoscritti chiedono che almeno la spiaggia libera rimanga com'è attualmente e che eventuali bagni vengano costruiti dopo.
A questa richiesta si associano anche proprietari di case che sicuramente non affitteranno più per l'evidente disagio che è stato creato alle persone.
Seguono 350 firmevilleggianti di Porto Garibaldi