L’Italia s’è desta, grazie a due guerriere

ZURIGO «E’ un argento che vale tanto, anche se ho visto il trionfo a un passo». La 38enne piemontese Valeria Straneo, al traguardo della maratona degli Europei di Zurigo, sorride stretta nell’abbraccio di una bandiera italiana. «Il percorso era davvero tosto - racconta - e non ho da rimpro

L’Italia s’è desta, grazie a due guerriere

ZURIGO «E’ un argento che vale tanto, anche se ho visto il trionfo a un passo». La 38enne piemontese Valeria Straneo, al traguardo della maratona degli Europei di Zurigo, sorride stretta nell’abbraccio di una bandiera italiana. «Il percorso era davvero tosto - racconta - e non ho da rimpro

L’Italia s’è desta, grazie a due guerriere

ZURIGO «E’ un argento che vale tanto, anche se ho visto il trionfo a un passo». La 38enne piemontese Valeria Straneo, al traguardo della maratona degli Europei di Zurigo, sorride stretta nell’abbraccio di una bandiera italiana. «Il percorso era davvero tosto - racconta - e non ho da rimpro

L’Italia s’è desta, grazie a due guerriere

ZURIGO «E’ un argento che vale tanto, anche se ho visto il trionfo a un passo». La 38enne piemontese Valeria Straneo, al traguardo della maratona degli Europei di Zurigo, sorride stretta nell’abbraccio di una bandiera italiana. «Il percorso era davvero tosto - racconta - e non ho da rimpro

L’Italia s’è desta, grazie a due guerriere

ZURIGO «E’ un argento che vale tanto, anche se ho visto il trionfo a un passo». La 38enne piemontese Valeria Straneo, al traguardo della maratona degli Europei di Zurigo, sorride stretta nell’abbraccio di una bandiera italiana. «Il percorso era davvero tosto - racconta - e non ho da rimpro

L’Italia s’è desta, grazie a due guerriere

ZURIGO «E’ un argento che vale tanto, anche se ho visto il trionfo a un passo». La 38enne piemontese Valeria Straneo, al traguardo della maratona degli Europei di Zurigo, sorride stretta nell’abbraccio di una bandiera italiana. «Il percorso era davvero tosto - racconta - e non ho da rimpro

L’Italia s’è desta, grazie a due guerriere

ZURIGO «E’ un argento che vale tanto, anche se ho visto il trionfo a un passo». La 38enne piemontese Valeria Straneo, al traguardo della maratona degli Europei di Zurigo, sorride stretta nell’abbraccio di una bandiera italiana. «Il percorso era davvero tosto - racconta - e non ho da rimpro

L’Italia s’è desta, grazie a due guerriere

ZURIGO «E’ un argento che vale tanto, anche se ho visto il trionfo a un passo». La 38enne piemontese Valeria Straneo, al traguardo della maratona degli Europei di Zurigo, sorride stretta nell’abbraccio di una bandiera italiana. «Il percorso era davvero tosto - racconta - e non ho da rimpro

L’Italia s’è desta, grazie a due guerriere

ZURIGO «E’ un argento che vale tanto, anche se ho visto il trionfo a un passo». La 38enne piemontese Valeria Straneo, al traguardo della maratona degli Europei di Zurigo, sorride stretta nell’abbraccio di una bandiera italiana. «Il percorso era davvero tosto - racconta - e non ho da rimpro

L’Italia s’è desta, grazie a due guerriere

ZURIGO «E’ un argento che vale tanto, anche se ho visto il trionfo a un passo». La 38enne piemontese Valeria Straneo, al traguardo della maratona degli Europei di Zurigo, sorride stretta nell’abbraccio di una bandiera italiana. «Il percorso era davvero tosto - racconta - e non ho da rimpro

L’Italia corre ma Greco si rompe

ZURIGO Ombre e luci fin dal primo giorno, come era lecito aspettarsi. Ma anche un dramma sportivo inatteso che segna subito l’atletica italiana agli Europei di Zurigo: la spedizione azzurra perde uno dei protagonisti più attesi, quel Daniele Greco sbarcato in Svizzera per lasciarsi alle sp

L’Italia corre ma Greco si rompe

ZURIGO Ombre e luci fin dal primo giorno, come era lecito aspettarsi. Ma anche un dramma sportivo inatteso che segna subito l’atletica italiana agli Europei di Zurigo: la spedizione azzurra perde uno dei protagonisti più attesi, quel Daniele Greco sbarcato in Svizzera per lasciarsi alle sp

L’Italia corre ma Greco si rompe

ZURIGO Ombre e luci fin dal primo giorno, come era lecito aspettarsi. Ma anche un dramma sportivo inatteso che segna subito l’atletica italiana agli Europei di Zurigo: la spedizione azzurra perde uno dei protagonisti più attesi, quel Daniele Greco sbarcato in Svizzera per lasciarsi alle sp

L’Italia corre ma Greco si rompe

ZURIGO Ombre e luci fin dal primo giorno, come era lecito aspettarsi. Ma anche un dramma sportivo inatteso che segna subito l’atletica italiana agli Europei di Zurigo: la spedizione azzurra perde uno dei protagonisti più attesi, quel Daniele Greco sbarcato in Svizzera per lasciarsi alle sp

L’Italia corre ma Greco si rompe

ZURIGO Ombre e luci fin dal primo giorno, come era lecito aspettarsi. Ma anche un dramma sportivo inatteso che segna subito l’atletica italiana agli Europei di Zurigo: la spedizione azzurra perde uno dei protagonisti più attesi, quel Daniele Greco sbarcato in Svizzera per lasciarsi alle sp

L’Italia corre ma Greco si rompe

ZURIGO Ombre e luci fin dal primo giorno, come era lecito aspettarsi. Ma anche un dramma sportivo inatteso che segna subito l’atletica italiana agli Europei di Zurigo: la spedizione azzurra perde uno dei protagonisti più attesi, quel Daniele Greco sbarcato in Svizzera per lasciarsi alle sp

L’Italia corre ma Greco si rompe

ZURIGO Ombre e luci fin dal primo giorno, come era lecito aspettarsi. Ma anche un dramma sportivo inatteso che segna subito l’atletica italiana agli Europei di Zurigo: la spedizione azzurra perde uno dei protagonisti più attesi, quel Daniele Greco sbarcato in Svizzera per lasciarsi alle sp

L’Italia corre ma Greco si rompe

ZURIGO Ombre e luci fin dal primo giorno, come era lecito aspettarsi. Ma anche un dramma sportivo inatteso che segna subito l’atletica italiana agli Europei di Zurigo: la spedizione azzurra perde uno dei protagonisti più attesi, quel Daniele Greco sbarcato in Svizzera per lasciarsi alle sp