Tamburini e sbandieratori, parte la scuola

PISA Domani alle 17.30 nella palestra delle scuole Carducci in via san Lorenzo ripartono i corsi gratuiti per tamburini, trombettisti e sbandieratori organizzati dal Comune di Pisa. I corsi sono aperti ai bambini dagli 8 anni in su e, da quest' anno, anche agli adulti. Le lezioni per gli adulti però, partiranno giovedì 19 alle 17.30. L'anno scorso hanno frequentato le lezioni 40 ragazzi dai 5 ai 15 anni che poi hanno partecipato alle rievocazioni storiche, sfilando nei cortei del Capodanno pisano, di San Ranieri, del Gioco del Ponte ed alla prima edizione della giornata in ricordo della battaglia di Montecatini. «Per questa edizione ci aspettiamo di superare il numero di partecipanti dell'anno scorso» ha detto Luca Pisani del comitato dei genitori della scuola. «Questi corsi avvicinano i bambini alle manifestazioni storiche. Poche – ha aggiunto Pisani -sono le città che possono vantare un numero di bambini pari al nostro nelle sfilate". È d'accordo Matteo Della Longa, direttore della scuola, che cerca di trasmettere ai bambini un patrimonio di pisanità: «Sono loro – ha detto Della Longa - che rappresentano il futuro concreto delle nostre manifestazioni storiche». Il primo evento a cui i nuovi tamburini, trombettisti e sbandieratori parteciperanno, sarà la celebrazione di sant'Antonio Abate il 17 gennaio. «Questi corsi non costano neanche un centesimo al Comune e ai partecipanti – ha precisato Federico Eligi assessore comunale alle manifestazioni storiche - grazie alla buona volontà dei nostri sponsor, Avr, Allianz e Unicoop Firenze – sezione di Pisa, che forniscono agli alunni sia la strumentazione che gli abiti da sfilata. Le parti di Tramontana e Mezzogiorno, insieme alla Compagnia Balestrieri Pisana, mettono a disposizione maestri e istruttori delle varie discipline sempre a titolo gratuito. Da quest'anno – ha continuato Eligi - stiamo cercando di coinvolgere tutta la realtà pisana, e in particolare scuole storiche come quella di "Sbandieratori e Musici" e "Vessilli Pisani" per arrivare a creare eventi di alto livello nazionale». L'assessore ha invitato tutti i pisani a partecipare alle lezioni, senza farsi problemi circa la propria età. «Finanziamo volentieri queste iniziative che aiutano i bambini a conoscere da vicino la storia e la tradizione della nostra città» hanno spiegato Claudio salati dell'Allianz e Michele Primavera dell'Avr. A San Giuliano Terme verrà riproposta la disfida al carrello tra i Risentiti ed i Sollevati. Valentina Villa