Surraco, visite e firma e sta per arrivare un portiere in prova

di Gianni Tacchi wLIVORNO Una partenza, ufficiale, e un arrivo per il quale manca solo il nero su bianco. Come da noi anticipato Dionisi è stato ceduto al Frosinone e lo svincolato Surraco ha trovato l'accordo con il Livorno. Che adesso vuole chiudere altre operazioni, da Maicon al vice Mazzoni. Triennale per Dionisi. Sul passaggio dell'attaccante al Frosinone non c'erano più dubbi da venerdì sera: la sua assenza nell'ultima amichevole del ritiro ligure era infatti un chiaro indizio dell'imminente cessione. Che, come previsto, è stata ufficializzata ieri dalla società ciociara. Dionisi, che aveva il contratto con il Livorno in scadenza tra un anno (30 giugno 2015), ha firmato un triennale - e non un quadriennale, come sembrava inizialmente - da 300mila euro netti a stagione. E ieri pomeriggio ha svolto il primo allenamento con i nuovi compagni. Il giocatore aveva sottoscritto il trasferimento sabato, ieri è arrivato invece il nero su bianco di Spinelli. Che ha chiuso una trattativa iniziata tra maggio e giugno. Preso Surraco. Il sostituto di Dionisi sarà Surraco, svincolato dopo aver giocato la seconda parte della scorsa stagione nel Cittadella. Ieri c'è stato un incontro tra l'uruguaiano, il suo procuratore Stefano Lombardi, il presidente Spinelli e il direttore sportivo Signorelli. Intesa trovata subito e fumata bianca. L'esterno, dopo il summit, è andato subito a Firenze, dove stamani farà le visite mediche. Poi, se le supererà, firmerà in serata un contratto di un anno con opzione per un'altra stagione. «È tutto ok - conferma il suo agente - siamo soddisfatti. La volontà di Surraco era proprio quella di tornare a Livorno». Lombardi cura anche gli interessi di Ardemagni, accostato nelle ultime settimane agli amaranto. «Ma non abbiamo parlato di lui», chiarisce subito. La curiosità. La staffetta Dionisi-Surraco riporta alla mente dei tifosi la serie B della stagione 2010/2011, quando entrambi vestivano la maglia amaranto. Ma soprattutto il 5-1 del Livorno ad Ascoli del 1º ottobre 2010: doppietta di Dionisi e doppietta di Surraco, in mezzo il sigillo su rigore di Danilevicius. Per i marchigiani segnò invece Moretti, uno dei centrocampisti seguiti in questa sessione di mercato dalla società amaranto: il giocatore è ora di proprietà del Catania, ma non è stato convocato dal tecnico Pellegrino per il ritiro. Maicon e secondo portiere. Intanto la distanza tra il Livorno e la Reggina per Maicon è minima. L'esterno destro brasiliano, tra l'altro in vacanza a Bibbona, ha già l'accordo con Spinelli. E aspetta quello tra le due società per sottoscrivere il nuovo contratto. Il vice Mazzoni? Ci sono varie piste, una delle quali porta a un numero uno straniero. Probabilmente ad Acqui Terme, sede della seconda parte di ritiro, ci sarà un portiere in prova. Bressan invece, svincolato dopo tre campionati al Varese, ha firmato un contratto annuale con il Cesena. Domani via al secondo ritiro. Quello di oggi sarà il terzo e ultimo giorno di riposo concesso dal tecnico Gautieri alla squadra. Domani gli amaranto saliranno infatti sul pullman diretto ad Acqui Terme, dove resteranno fino a sabato 9 agosto. Poi una settimana al Coni per preparare il primo impegno ufficiale, cioè il secondo turno di Coppa Italia, in programma domenica 17 agosto al Picchi contro la vincente tra Vicenza e Bassano Virtus. ©RIPRODUZIONE RISERVATA