I saperi e i sapori che si incontrano sulla via Francigena

yyÈ un gioco. Ma coinvolge i ragazzi delle scuole che sono chiamati a calcare il palcoscenico, per raccontare il loro rapporto con gli altri. Un rapporto senza barriere e senza ostacoli. L'appuntamento è al teatro di Lari. Portagonisti i bambini della quinta elementare Salvo D'Acquisto che mettono in scena "Noi e loro", gioco teatrale per raccontare delle barriere che gli individui e le società alzano tra loro. L'importante è non continuare a ripetere gli stessi errori. Inizio alle 21. GAMBASSI TERME Terza edizione di Gambassigena al via dal 9 al 15 giugno. Un'intera settimana dedicata ai saperi e ai sapori della via Francigena. «Quest'anno la novità più importante è rappresentata dalla "Sìcard" - ha spiegato il sindaco Paolo Campinoti - una tessera da ritirare gratuitamente nelle strutture ricettive o all'ufficio turistico di Gambassi Terme per usufruire di uno sconto del 10% sui prodotti delle attività commerciali convenzionate. Le attivtà che sostengono questa iniziativa espongono una vetrofania e sono inoltre elencate nella pagina dedicata sul sito della manifestazione. Ci aspettiamo una grande affluenza di pubblico, la manifestazione punta prima di tutto alla valorizzazione del nostro territorio attraverso gli aspetti più veri e caratteristici». Anche quest'anno Gambassi Terme, una tappa affascinante della storia via di Sigerico, forse una delle più significative ed intenso dell'intero percorso italiano, dedica a questo percorso una manifestazione unica in grado di valorizzare le eccellenze del territorio. Lo farà con una serie di eventi che si svolgono nelle aziende agricole, nelle attività ricettive e in spazi pubblici e privati. Centrali sono per esempio le camminate nella via Francigena con diversi percorsi gratuiti a piedi di mezza giornata in lingua italiana o inglese. Durante la settimana ci saranno anche lezioni di cucina e l'eco buffet tra permacultura e allevamento olistico nell'Ecovillaggio Habitat di via Volterrana. Tra le curiosità anche la biodegustazione di prodotti di agricoltura biologica e biodinamica all'azienda agricola Poggio di Camporbiano, vere e proprie "lezioni" che potranno essere spiegate in lingua inglese e tedesca. Resteranno aperte tutta una serie di cantine della zona (è prevista anche la degustazione di vini e prodotti del territorio con "La scuola del Gusto"), e sono davvero molti gli appuntamenti con l'enogastronomia. Nel programma sono previste anche escursioni a cavallo, lezioni di cucina, l'esposizione di ceramiche artistiche, l'appuntamento con "Le mani in pasta" al panificio di San Cristoforo e con "Birra in campo" all'azienda agricola La Taverna. Quest'anno inoltre al circolo Arci di Gambassi andrà in scena il concorso di pittura estemporanea. Da non perdere è anche la merenda del pellegrino nel giardino comunale, a lato delle loggette, dove il pane appena sfornato si sposerà coi salumi del territorio locale. Si svolgerà poi anche il "Giocabimbo": sarà allestito uno spazio dedicato ai più piccoli curato dalle contrade di Gambassi nella pista del giardino comunale. Saranno protagonisti i giochi semplici, quelli che da sempre si fanno all'area aperta e sarà riproposto una vecchia giostra oltre ad un laboratorio sulla terrecatta, le forme e i colori in libertà. Per tutte le informazioni, orari e luoghi degli eventi è possibile visitare il sito della manifestazione www.gambassigena.it o la pagina Facebook. Filippo Cioni ©RIPRODUZIONE RISERVATA