Shopping in extremis E Delvecchio rimane

di Paolo Franzò wGROSSETO Lorenzo Burzigotti, 26 anni, e Francesco Bombagi, 24, rispettivamente difensore ed esterno d'attacco, sono i due volti nuovi del Grifone delle 19 di ieri. Il Grosseto li ha presi ieri sera, in cambio di Valerio Foglio, dalla Reggina. Foglio ritrova dunque la serie cadetta, dopo il brutto debutto di Pontedera che ha condiviso praticamente con tutta la squadra. E si tratta di una cessione cui forse nessuno pensava più, ma che alleggerisce ulteriormente il monte ingaggi biancorosso, dal momento che l'ex esterno dell'Albinoleffe aveva un contratto in scadenza solo nel 2015. Foglio va quindi a giocare per la Reggina a titolo definitivo. Il terzo ingaggio, poco prima della scedenza delle 23, è quello di Adriano Montalto, 25 anni, attaccante del Latina, giocatore di categoria che ha conosciuto anche la B (ad Ascoli) e che ha vestito le maglie di Lecco, Salernitana e Siracusa in C1. Circa Burzigotti, diciamo che si tratta di un difensore centrale di 193 centimetri, nativo di Sansepolcro, in provincia di Arezzo. Di proprietà appunto della Reggina, nella scorsa stagione si è diviso tra Latina (10 gare e un gol) e Barletta (19 presenze e 3 reti). Difensore, come si vede, col vizio del gol, soprattutto sulle palle inattive. Francesco Bombagi, sardo di Sassari, nella passata stagione ha giocato appena 6 gare proprio con la squadra dello Stretto. Si tratta di un'ala destra che ha bisogno di giocare con continuità per ritrovarsi dopo alcuni infortuni, di cui uno al ginocchio che lo ha frenato lo scorso anno, proprio quando mister Dionigi stava lanciandolo tra i titolari. Resta clamorosamente in biancorosso, invece, capitan Gennaro Delvecchio che ieri sembrava a un passo dal Crotone, dopo che già era saltato il ritorno al Lecce. Alla fine toccherà a lui prendere per mano questa squadra di ragazzini. Saltato così, l'arrivo in Maremma di D'Ambrosio dal Lecce, pare per il mancato accordo tra le due società interessate. L'uscita più attesa invece, è anche stata quella che ha fatto attendere più di tutti, fino all'ultimo. Tuttavia, Marco Crimi, salito a Milano in prima persona col suo agente, alla fine trova per la prossima stagione la maglia del Latina (in prestito oneroso) e quindi la serie B che voleva. Latina che batte la concorrenza della Ternana e che prende Crimi dopo una trattativa che non deve essere stata semplice, se lo stesso centrocampista azzurro ha voluto essere presente all'Atahotel. Da oggi, alla ripresa degli allenamenti, la palla passa a mister Statuto. L'obiettivo è quello di trovare una certa solidità difensiva e rinfrancare una squadra depressa, dopo i 5 schiaffi di Pontedera, il primo compito che attende il tecnico unionista. Un lavoro durissimo, con la rosa che alla fine di questo calcio mercato è esattamente quella che voleva la proprietà. Un mix di giovani e giocatori di categoria, più Delvecchio. Alla fine, della squadra dello scorso anno restano davvero in pochi. Quasi tutti, prestiti o contratti in scadenza al prossimo giugno, secondo quanto dettato appunto da una società che ha annunciato e ribadito che a fine stagione passerà la mano. Nessuna reazione ufficiale, neppure dopo il pesante ko. Da oggi si può cominciare a pensare al Benevento e a come restituire un minimo di sorriso a una tifoseria avvilita. In quest'ottica, servirà l'amichevole di domani a Viterbo, quando il presente e passato sfideranno il futuro della proprietà Camilli.