Riapre il laboratorio dei grandi talenti

di Massimo Guidi L'edizione numero trentasei del campionato di terza serie nazionale è anche l'ultima con la formula della divisione in C/1 e C/2 (Prima e Seconda Divisione come è stata denominata nelle ultime cinque stagioni). Tornei nei quali hanno emesso i loro primi vagiti calcistici giocatori e allenatori poi arrivati fino ai massimi livelli. Come Mario Balotelli, Marco Verratti e Lorenzo Insigne i più fulgidi talenti dell'ultima generazione che hanno avuto il loro primo approccio con il calcio vero nel campionato di C/1: Balotelli con il Lumezzane, Verratti nel Pescara (dove il regista del Psg ha esordito a 15 anni e 9 mesi) e Insigne nel Foggia targato Zeman dove il tandem formato con l'attuale cagliaritano Marco Sau mise a segno la bellezza di 39 reti. Una C/1 che a metà degli anni ottanta del secolo scorso, aveva tenuto a battesimo nel Vicenza di Bruno Giorgi l'imberbe Roberto Baggio che trascinò in B "Nobile Provinciale" a suon di gol. Nazionali. Oltre al Divin Codino le pagine del torneo raccontano la nascita di giocatori e destinati a carriere importante. Tra questi ben dieci campioni del mondo: Luca Toni (Modena), Fabio Grosso (con il Chieti nel quale giocava da mezza punta), Gianluca Zambrotta (Como), Simone Barone (Padova), Filippo Inzaghi (13 reti nel Lumezzane appena ventenne), Vincenzo Iaquinta (Castel di Sangro), Massimo Oddo (Prato), Marco Materazzi (Trapani) ed i nostri Giorgio Chiellini (Livorno) e Andrea Barzagli (Ascoli) che il torneo di C/1 lo hanno anche vinto. Sempre nella lista dei nazionali troviamo nomi famosi come quelli di Pietro Vierchowod (Como), Carlo Ancelotti (Parma, dove giocava da trequartista), Gianfranco Matteoli (Como), Totò Schillaci (Messina), Gianluca Vialli (Cremonese), Beppe Signori (Piacenza), Francesco Toldo (Ravenna), Walter Zenga, Totò Di Natale (Viareggio), Federico Marchetti (Pro Vercelli), Emanuele Giaccherini e Alessandro Diamanti (Prato). Allenatori. Qualificata anche la lista dei tecnici. Da Marcello Lippi agli esordi tra i prof sulle panchine di Pontedera, Siena, Pistoiese e Carrarese ad Arrigo Sacchi che la C/1 l'ha anche vinta con il Parma 85/86 di Mussi, Bianchi, Signorini, Melli e Cesare Maldini promosso in B, sette anni prima, alla guida del Parma di Ancelotti, Boranga e Braida. Per rimanere ai Ct della Nazionale va ricordato che anche Roberto Donadoni è partito dalla C/1 con il Lecco. Tra i tecnici che hanno ottenuto i loro primi successi proprio su una panchina di C/1 e C/2 e che poi hanno vinto scudetti in Italia e all'estero troviamo Osvaldo Bagnoli (Fano), Nevio Scala (Reggina), Ottavio Bianchi con l'Atalanta 81/82 di Magrin, Mutti e Pacione, Alberto Zaccheroni (Venezia), Luciano Spalletti (dalla C/1 alla A con l'Empoli) e Max Allegri (Sassuolo). Poi altri allenatori di valore come Pippo Marchioro (2 volte con la reggiana ed una col Barletta), Eugenio Fascetti (Varese), Francesco Guidolin (Ravenna), il più giovane allenatore vincente (36 anni) nella storia del campionato, Gigi Delneri (vittorioso in C/2 con Ravenna, Nocerina e Ternana in tre gironi divesri), Claudio Ranieri (Cagliari), Delio Rossi (Salernitana). Ci sono poi allenatori che dalla C/1 si sono rilanciati come Renzo Ulivieri che portò il Modena in B o come Giampietro Ventura, dalla C/1 alla A con il Lecce tra il 1995 e il 1997 o come Edy Reja che ha guidato il Napoli dalla terza serie fino al massimo campionato tra il 2005 e il 2007. Undici i tecnici dell'attuale serie A che hanno iniziato il loro percorso nella terza serie. Oltre ai già citati Allegri, Guidolin, Delio Rossi e Ventura troviamo Walter Mazzarri Stefano Colantuono, Andrea Mandorlini, Eusebio Di Francesco, Rolando Maran, Davide Nicola e Giuseppe Sannino Numeri. Il record di vittorie in C/1 è di Catanzaro e Ravenna (3) mentre l'Avellino è la squadra con più promozioni complessive (5). In C/2 Prato, Siena, Varese e Mantova vantano il maggior numero di vittorie (3) mentre la squadra con più promozioni (5) è il Prato. La Spal è la squadra che ha partecipato più volte (23) al campionato di C/1-Prima Divisione, la Pro Vercelli (24) a quello di C/2-Seconda Divisione. Tiziano Ascagni è il giocatore che ha ottenuto più promozioni in B (5), seguito dai toscani Michele Gelsi e Daniele Buzzegoli (4). Re dei bomber assoluto è Giovanni Cornacchini che ha vinto 5 volte la classifica cannonieri in C/1, Marco Simone è il più giovane vincitore (19 anni) di una classifica canninieri di C/1 mentre Massimo Palanca (34) il più vecchio. Il record di segnature in un campionato di C/1 (27) è di Igor Protti (Livorno) e Christan Riganò mentre Giordano Fioretti con 33 reti è il bomber principe della storia, record ottenuto nel 2012 con la maglia del Gavorrano. ©RIPRODUZIONE RISERVATA