Quando il gol diventa un romanzo

FIRENZE La nazionale di calcio scrittori (Osvaldo Soriano Fc) si aggiudica l'Haifa International Authors Football Tournament, la Writer's league internazionale che ha visto gli scrittori italiani contrapporsi agli omologhi di Israele, Germania e Svezia. I leoni italiani si riconfermano campioni dopo aver battuto in tre giorni le selezioni di Svezia 5 a 1 (con doppietta di Dino Giarrusso e tripletta di Emiliano Audisio per gli scrittori azzurri, gol di Ekerlund per i giallo-blu svedesi), la Germania 2 a 1 (gol di Francesco Trento e di Gianluca Lombardi d'Aquino su rigore, per i tedeschi ha segnato Christoph Nussbaumeder) e Israele 4 a 1 (reti di Gianluca Lombardi d'Aquino, Emiliano Audisio, Paolo Valoppi e Nicola Boccola per i leoni azzurri, gol del capitano Roi Shani per Israele). Il riscontro è stato positivo anche per quanto riguarda spirito di squadra e fair play: gli italiani sono stati giudicati in assoluto i migliori dentro e fuori dal campo. Della squadra fanno parte anche degli scrittori toscani piuttosto affermati come il viareggino Giampaolo Simi e il livornese Emiliano Zannoni. L''appuntamento calcistico è organizzato in occasione del Festival di Letteratura "Haifa Haifa" e si ripete con la medesima formula dello scorso anno: gli scrittori sono coinvolti sia in campo sia in presentazioni e incontri. L'Osvaldo Soriano Football Club nasce all'alba del nuovo millennio da un'idea di Paolo Verri, Alessandro Baricco e delle operatrici culturali Paola Cimatti e Silvia Brecciaroli. Lo scopo non è solo quello di formare una nazionale italiana scrittori di calcio, ma di fondere (citando un libro del nostro Fernando Acitelli) la solitudine dell'ala destra e quella, spesso sinistra e piena di insidie, di chi lavora con una penna in mano nel chiuso della propria stanza. Da questa fusione è nato un gruppo di amici uniti dalla passione per il calcio e per il narrare. Tra i primi ad aderire, oltre ai già citati Acitelli e Baricco: Carlo Lucarelli, Dario Voltolini, Michele Mari, Darwin Pastorin, Gianluca Favetto, Davide Longo, Giampaolo Simi, Alessandro Fabbri, Carlo D'Amicis, e molti altri, sotto la guida del primo mister Giancarlo Magrini.