Defibrillatore in duomo

PISTOIA. Arriva un defibrillatore semiautomatico (Dae) nel duomo. Durante la messa del primo dell'anno Cuoriamoci Onlus lo donerà al vescovo Mansueto Bianchi. L'apparecchio salvavita sarà installato all'interno della cattedrale.
Potrà essere un punto di riferimento per le molte persone che sono state formate all'utilizzo del defibrillatore semi-automatico e quindi garantire una maggiore sicurezza al cuore della nostra città.
Il presidente di Cuoriamoci Onlus e tutto il consiglio direttivo hanno deciso di fare questa importante donazione in ricordo del compianto primo presidente Umberto Maria Reali che sognava una città sicura con tanti defibrillatori quanti sono gli estintori.
Un passo importante per la città di Pistoia e per l'associazione "CuoriamociOnlus" che si è costituita nel 2006 per presentarsi poi alla cittadinanza con una grande cerimonia aperta al pubblico nella sala maggiore del palazzo comunale, in piazza Duomo.
"Cuoriamoci Onlus" si propone quale finalità l'impiego della defibrillazione precoce e la pratica di tutte le attività a essa correlate, compresa l'educazione della popolazione alla prevenzione della patologia cardiaca e la promozione di programmi e progetti di tutela sanitaria sul territorio.
L'associazione, che è nata con il sostegno di oltre trenta soci fondatori fra i quali, oltre a personale medico e infermieristico, anche rappresentanti delle diverse organizzazioni di volontariato presenti sul territorio e referenti istituzionali per il Comune, la Provincia e la Regione, è la prima esperienza del genere in Toscana è uno dei pochi esempi a livello nazionale.
Si occupa di una materia tanto difficile quanto indispensabile per la sopravvivenza di persone colpite da infarti e patologie cardiache e permetterà, con idonei strumenti e con una continua formazione professionale, di salvare numerose vite, grazie a tecniche di rianimazione all'avanguardia e soprattutto mediante l'utilizzo delle apparecchiature Dae (defibrillatori semi automatici).
L'attuale consiglio direttivo è formati da esperti del mondo del pronto soccorso, medico scientifico, volontari delle associazioni del territorio.
Presidente è Fabio Pronti, responsabile area emergenza-urgenza ospedale di Pistoia; vicepresidente Francesca Bardelli; tesoriere Stefano Menichini; segretario Alessandra Casseri. Per comunicazione e marketing c'è Lorenzo Calistri, informatore scientifico; consiglieri sono Sergio Biagini, tecnico della prevenzione, Lorenzo Bardelli, Croce verde Pistoia, Federico Flori, rappresentante degli industriali pistoiesi, Luigi Innocenti, esperto, Giuseppe Di Marco, polizia municipale, Guido Bruschi, responsabile formazione della Misericordia.