Colombo non convocato: è rottura

PISTOIA.Un'altra tegola si abbatte sulla incredibile stagione della Pistoiese: Corrado Colombo, dopo solo una manciata di match disputati in maglia arancione ad undici anni dalla sua prima apparizione, saluterà la compagnia. Che qualcosa non andasse per il verso giusto lo si era capito ieri mattina quando sono state diramate le convocazioni per la sfida di oggi (14.30) contro il Camaiore dove lui non c'era. Al momento per un guaio muscolare, ma in realtà perché ci sono stati degli screzi ma resta da capire se con il neo-allenatore Indiani o con il direttore generale Giovannini. Per il momento nessuna comunicazione ufficiale della società che dirà la sua solo al termine del match: al posto di Colombo dovrebbe giocare De Gori, ma anche questo episodio non lascia presagire nulla di buono per il futuro.
Esordio del tecnico.Intanto si avvicina l'ora del debutto di Paolo Indiani sulla panchina arancione ma, soprattutto, è il momento che la Pistoiese inizi a vincere perché non c'è più tempo da aspettare e l'occasione giusta è quella di oggi contro il Camaiore.
Chi gioca.Si rivedono fra i titolari giocatori che erano stati messi ai margini da Birindelli nel suo periodo sulla panchina arancione, vale a dire Cantoni in difesa e Bigoni a centrocampo. Per non stravolgere gli equilibri già presenti all'interno dello spogliatoio, mister Indiani si affida al modulo con il quale la squadra era stata costruita in estate, vale a dire il classico 4-4-2. Davanti a Gaffino, quindi, Cantoni sarà schierato a sinistra, la coppia centrale Calanchi e Ceccherini con Paolicchi dirottato a destra ed Arzeo viene di nuovo rimesso in panchina. Per quanto concerne il centrocampo, ritornano Bigoni e Reccolani che non giocano più insieme dalla terza di campionato contro l'Este e sulle fasce toccherà a Stamilla ed Hemmy, che Indiani ritrova in arancione dopo l'esperienza di Lucca dell'anno scorso, fare faville e creare pericoli alla difesa del Camaiore capeggiata da Gemignani. E, finalmente, torna la coppia in avanti con Scandurra e De Gori.
Il mister.«Sarebbe importantissimo e sicuramente bello vincere - le secche parole di mister Indiani - ed è soprattutto l'ora visto che siamo già all'undicesima giornata e non c'è rimasto più tempo da perdere per andare a cogliere questo primo successo dell'anno. In una settimana non potevo certo stravolgere quello che finora è stato fatto perché sarei un pessimo allenatore, anche se è evidente che peggio di così non possono fare e c'è solo da risalire».
Le altre.La capolista Este ha la grossa occasione per allungare ancora in testa affrontando la Virtus Vecomp, mentre il big-match sarà Virtus Castelfranco-Forlì: seconda contro terza per capire chi sarà l'anti Este.

Saverio Melegari