Stretta finale per Lupoli Gazzoli: «Ci stiamo lavorando»

GROSSETO. Arturo Lupoli è del Grosseto, quasi. Manca il solito nero su bianco, col ds Gazzoli che aggiunge: «Ci stiamo lavorando». E' stata una giornata febbrile, al di là dei 4 nuovi, tutto è ruotato attorno al nome "intrigante" dell'ancora giovane (24 anni) attaccante.
L'Ascoli aveva riscattato Lupoli alle buste dalla Fiorentina. In molti ieri, Sky sport 24 e non solo, hanno battuto la notizia dando l'affare per concluso. Lupoli, che ha vestito la maglia di tutte le nazionali giovanili, nato a Brescia, è cresciuto nel Parma. Promessa del calcio italiano, ha giocato anche nell'Arsenal in Premier, prima di iniziare a girovagare tra Derby County, Fiorentina, Treviso, Norwich City, Sheffield Utd e infine l'Ascoli (2 stagioni). Arsene Wenger, lo fece debuttare a soli 17 anni in FA Cup. Non è comunque, un attaccante da doppia cifra, quanto una seconda punta, brava nel mettere in porta il collega di reparto. In ogni caso, parliamo di un talento puro che può "esplodere" da un momento all'altro. Vedremo quale sarà la formula del suo passaggio in biancorosso, ma è chiaro che se tutto andrà in porto qualcuno la davanti dovrà fare le valigie, perché adesso anche con Gerardi mister Ugolotti si ritrova con 6 attaccanti; forse troppi. Una serie di movimenti in entrata che fanno pensare che davvero Sforzini alla fine potrebbe salutare, probabilmente con destinazione Genova, sponda blucerchiata. Nessuna novità sulle possibili partenze di Freddi e Federici.