Marianini e Parola, la serie A ora è vostra

PISA.Due pisani tornano a braccetto in serie A nel Novara dei miracoli. Due prodotti del vivaio nerazzurro di Romeo Anconetani: Francesco Marianini e Andrea Parola. Un calcesano e un marinese hanno riconquistato un posto in paradiso, battendo il Padova in finale playoff. Marianini ha giocato ben 41 delle 46 gare a disposizione (con un gol in carniere), Parola invece ha assistito dalla panchina alla partita decisiva, ma aveva garantito un contributo di esperienza per 12 volte nell'ultima metà della stagione regolare. I due amici si separarono dopo il fallimento nerazzurro del 1994: Marianini passò alla Lucchese sfiorando il salto in B del 2002, mentre Parola raccolse consensi nella lontana Bulgaria, ma ricevette poca fiducia nella squadra della sua città. Il talento però prima o poi emerge. I due centrocampisti si ritrovarono in cadetteria nel 2003-04 a Trieste, sotto la conduzione di Attilio Tesser. Due ragazzi che, di fronte alla prima grande occasione professionale, decisero di unire le forze, prendendo casa insieme per fare vita da calciatori. Quell'anno i giuliani si fermarono al decimo posto. Il trio Parola-Marianini-Tesser si è ricomposto a Novara da gennaio in poi, quando anche il primo del terzetto ha raggiunto i due compagni di viaggio dopo 6 mesi di inattività, seguiti a 5 anni in A. I tempi erano maturi per un successo condiviso, propiziato dal perentorio terzo posto strappato nelle prime 42 partite. Seconda promozione consecutiva per la compagine piemontese e ritorno in A dopo 55 anni di lontananza.
Ex nerazzurri a duello.La sfida decisiva per il terzo salto stagionale in massima serie aveva tanto di pisano, o meglio di ex pisano. Nel Novara, oltre a Marianini e Parola, anche Carlo Alberto Ludi e Filippo Porcari. Da giovanissimi passarono a Pisa in annate diverse, rispettivamente 2001-02 e 2004-05, con poche presenze (solo 3 ed un gol per Ludi, 20 gettoni per Porcari), evidentemente allora ancora a corto di esperienza. Quest'anno una prepotente affermazione: 40 apparizioni e 3 centri per Porcari, 39 volte in campo Ludi (goleador in un'occasione). In rosa anche Juliano Vicentini, regista brasiliano del Pisa nel 2007-08. Il vice di mister Tesser è Mark Tullio Strukelj (centrocampista del Pisa nel lontano 84-85), mentre suo figlio Kevin è uno dei portieri azzurri. Fra gli sconfitti del Padova cocente delusione per il difensore Trevor Trevisan (rossocrociato dalla promozione nel 2007 al tracollo del 2009) e Matias Cuffa (a Pisa con Domenicali: 2005), trascinatore dei veneti nei playoff con 3 gol nelle ultime 4 gare di campionato (uno al Livorno e un altro nel match decisivo di Torino). La squadra biancoscudata era allenata fino a pochi mesi fa da Alessandro Calori, stopper dell'ultimo Pisa in A.

 Massimo Berutto