Quella volta che i rossoneri fecero il tiro a segno: 11-1

LUCCA.Stasera al Porta Elisa derby numero 49 tra rossoneri e bianconeri se si considera lo spareggio del 1933 che sancì la promozione dei versiliesi in B. Nelle 23 sfide disputate a Lucca il bilancio pende dalla parte dei padroni di casa con 11 vittorie, 7 pareggi e 5 sconfitte. Il primo derby al Campaccio risale a 91 anni fa: 18 gennaio 1920, 3-2 per il Viareggio nel campionato di Promozione Toscana. L'ultimo è datato 14 aprile 1974 al Porta Elisa, 2-2 per i rossoneri che militavano nel girone B della C con reti di Busilacchi (oggi 65 anni, pensionato dopo aver lavorato 25 anni alla questura di Matera) e Bozza e doppietta nella ripresa del versiliese Raffaelli.
DERBY A SUON DI GOLDue le vittorie straripanti della Lucchese: una negli anni Venti, l'altra negli anni Settanta. Il 6 febbraio 1921 (campionato di Prima Categoria) i rossoneri seppelliscono il Viareggio: 11-1 il risultato con poker di Armando Bonino, doppiette dei nazionali Ernesto Bonino e Moscardini, due reti di Giuntoli e una di Pantani. Il gol della bandiera lo realizza Barsanti. L'11 ottobre 1970 (campionato di serie C) la Lucchese rifila cinque reti ai bianconeri. Eroe l'ala Pasqualini con una tripletta, Cagnazzo e Cavallito. L'attaccante emulo di Sivori è tra i pochi calciatori ad aver segnato sempre su punizione in un derby sia con la maglia della Lucchese (1970-71), sia con quella del Viareggio (1971-72, 1972-73).
L'ULTIMO KOLe zebre non espugnano il Porta Elisa dalla stagione 1967-68 in serie D che coincise con la vittoria in campionato del Viareggio e il ritorno tra i professionisti. Il 10 marzo di 43 anni fa s'imposero gli ospiti con una rete al 72' di Veronesi.
E i bianconeri diedero un dispiacere alla Lucchese anche in occasione del trionfo rossonero nella stagione 1960-61 coincisa con la promozione in B della squadra di Zavatti. Era il 20 novembre 1960 e il Viareggio vinse al Porta Elisa per 2-1 (autogol di Stefanutti, pari di Bassetto, rete decisiva di Rivara).
PORTIERE PER CASOTra i tanti aneddoti legati ai derby ce n'è uno singolare. Il caso del portiere versiliese Roberto Biagini, classe 1951. Nell'ultimo derby al Porta Elisa, con i rossoneri in vantaggio di due reti il tecnico delle zebre - Ruggero Salar che era stato calciatore e allenatore dei rossoneri - nella ripresa manda in campo il secondo portiere Biagini. Ma non tra i pali, ma come attaccante esterno.
Sì, perché il bianconero se la cavava bene anche con i piedi e, visto che trovava poco spazio tra i pali (titolare Ugo Tani) spesso fungeva da punta di rincalzo. Con il suo ingresso i versiliesi riuscirono ad acciuffare il pari (2-2) anche se poi retrocessero in D.

Luca Tronchetti