Alessio Franchini, un rocker livornese suonerà a New York

LIVORNO. Dall'indie livornese a New York per il tributo ufficiale a Jeff Buckley, il grande musicista e cantante americano scomparso nel 1997. Ecco quello che dopodomani succederà ad Alessio Franchini, chitarrista e cantante livornese che è stato chiamato, unico italiano, al concerto che si terrà alla Knitting Factory, uno dei più celebri locali dove si fa musica nella Grande Mela.
In questa occasione Franchini si esibirà, unico italiano invitato, insieme a Gary Lucas, che di Jeff Buckley è stato compagno nell'avventura musicale, scrivendo con lui alcuni dei più famosi successi, come "Grace" e "Mojo Pin".
Ma come è accaduto che un musicista italiano venga chiamato ad esibirsi proprio nel locale dove Jeff Buckley tenne i primi importanti concerti, in quel locale che Alessio ha imparato a conoscere proprio dal video di Jeff che suonava "Grace" su quel palcoscenico?
«La storia è tanto breve quanto per certi versi quasi incredibile - spiega Alessio - lo scorso dicembre ho suonato al tributo italiano a Jeff Buckley che si teneva a Rimini ed ho avuto l'onore di esibirmi proprio insieme a Gary Lucas. Alla fine del concerto Gary mi è venuto incontro e mi ha chiesto se voleva andare con lui al concerto che si stava organizzando a New York».
Quando Alessio si è ripreso dal mezzo svenimento, ha risposto ovviamente di sì e ha prenotato il volo per gli Usa la sera stessa. Nei giorni seguenti Alessio ha avuto la soddisfazione di ricevere la prima di una serie di mail da Lucas, che oltretutto gli ha fatto persino gli auguri per il compleanno tramite facebook. Ma le soddisfazioni non sono finite qui: in occasione del concerto di New York, oltre al duetto con Lucas, Franchini che sarà ospite della serata insieme ad altri artisti americani ed europei, presenterà anche uno dei suoi brani in italiano, tratto dal suo cd "Alcune delle cose che ho da dire", ma ancora Alessio non ha deciso quale titolo proporre.
In ogni caso Franchini, che ha vinto il premio della critica di Indirefugio nel 2010, dopo l'avventura newyorkese riproporrà le sue atmosfere musicali, caratterizzate da un indie rock acustico di timbro itliano, nel concerto che si svolgerà all'Ex Cinema Aurora al suo rientro a Livorno.
CIRCOLO MASINI E UNITÀ D'ITALIAAnche il Circolo "Masini" ha un proprio programma per domani 17 marzo, presso la sede sociale. Il presidente Luigi Bardelli parlerà del tema "Il Risorgimento Italiano dal Congresso di Vienna all'Unità d'Italia". Al termine del dibattito verrà inoltre proiettato un video dal titolo: "Torino 2011".