I padroni del remoergometro: record per Martelli e Cecconi

LIVORNO.Quattro minuti e mezzo in meno. Mauro Martelli (43 anni atleta dei vigili del fuoco Tomei) e Claudio Cecconi (46 anni, vigili del fuoco Billi di Pisa) si sono superati, migliorando il proprio vecchio record del mondo nei 100 km in tandem della categoria pesi leggeri su remoergometro, portandolo da 6 ore 19 minuti e 36 secondi a 6 ore 15 minuti e 8 secondi.
Una fatica immensa che alla fine ha ripagato tutti i sacrifici fatti. Sempre più sul tetto del mondo, 2009 chiuso in bellezza. Un primato per ribadire di essere i più forti nella specialità, ma un record anche per promuovere il primo meeting di indoor rowing Special Olympics, la competizione dedicata agli atleti con disabilità intellettive. Perché la sfida era quasi un pretesto, un modo per dare visibilità a queste olimpiadi del tutto particolari. Ed erano oltre cento gli atleti, provenienti da tutta Italia, mentre tanti altri sono rimasti bloccati dal maltempo. Spezia, San Miniato, Roma, Livorno e i ragazzi della fondazione di don Gnocchi si sono ritrovati nella palestra Lambruschini, felici e soddisfatti, al di là del risultato finale nelle varie distanze e staffette, per due giornate speciali. Presenti anche l'assessore Ritorni, il presidente regionale della Federazione Canottaggio Giuntini e canottieri di spicco, fra cui Leonardo Pettinari.
«Che io possa vincere, ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze», la formula del giuramento delle Special Olympics, organizzate insieme all'Unione Canottieri Livornesi e alla Onlus Sportlandia. «E' stato emozionante - confessa Mauro Martelli, insieme a Claudio Cecconi e all'allenatore Stefano Lari - bellissimo dare una gioia a questi ragazzi diversamente abili e sentire i loro abbracci. Al record ci teniamo, è chiaro, ma in questo contesto faceva da cornice alle olimpiadi, così da attirare più gente e contribuire per quanto possibile ad una raccolta fondi con cui comprare una barca da coastal rowing, per i progetti del canottaggio unificato Special Olympics». (J.M.)