«Eppure abbiamo una bella classifica»


GROSSETO. «Sono molto contento, perché abbiamo fatto gli stessi punti dello scorso anno e abbiamo davvero una bella classifica. Un traguardo che sembrava impossibile, dopo il brutto inizio di campionato. Un traguardo che forse molti non avrebbero creduto possibile». E' un Elio Gustinetti orgoglioso e felice, quello del dopo gara con il Frosinone.
«Voglio fare i complimenti ai miei ragazzi per questo risultato e per quello che hanno fatto per raggiungerlo. A loro, ma anche al mio staff, senza il quale questo non sarebbe stato possibile. L'obiettivo però è quello di prolungare sin da gennaio questo momento positivo. Spero proprio di poter continuare a avere questa classifica anche più avanti, anche se sappiamo che alla ripresa siamo attesi da un gennaio durissimo (Reggina, Empoli e Torino di fila, ndr). Anche contro il Frosinone, abbiamo giocato un gran primo tempo, con veemenza e abnegazione. Poi sul 2-0, non capisco perché, riusciamo sempre a farci fare un gol e dopo, anche in superiorità numerica, compaiono ansie e paure che ci attanagliano le gambe. Sappiamo che dobbiamo migliorare sotto questo aspetto e che dovremo continuare a lavorarci sopra, ma penso anche che molti allenatori vorrebbero avere una squadra che spesso riesce a portarsi avanti 2-0».
Non manca un riferimento al mercato che verrà e il nome di Cellini entra in sala stampa: «Non credo proprio che l'Albinoleffe vorrà privarsi del suo attaccante migliore. Ma non credo neanche che questo sia il tempo giusto per parlare di mercato. Adesso voglio solo godermi questo bel momento assieme alla mia squadra. Credo che sia giusto nei confronti soprattutto di questo gruppo che insieme ha ottenuto questo risultato. Intanto, ci andiamo a godere un felice Natale».
La squadra oggi torna subito ad allenarsi, per poi salutare la Maremma, dove i giocatori biancorossi faranno ritorno domenica 27, per riprendere ad allenarsi di pomeriggio. Per capodanno, allenamento al 31 mattina e subito il 1º gennaio di pomeriggio. Insomma, Grosseto "sul pezzo", tanto più adesso che è rientrato con tutti e due i piedi in zona playoff. Guardando avanti, Gustinetti aggiunge: «Sono anche convinto che questa squadra, anche così com'è, abbia ancora ampi margini di miglioramento. Comunque, la pausa ci servirà soprattutto per recuperare le tante energie mentali e fisiche che abbiamo speso per fare questa rimonta in classifica. Dopo, alla ripresa, spero solo che i ragazzi abbiano la stessa voglia e la stessa determinazione che hanno messo in campo in queste ultime giornate. Allora sì che ci divertiremo».
Infine un pensiero a due uomini del suo staff: «Siamo vicini ad Alessandro, nostro fisioterapista che ha recentemente perso il nonno e all'altro che invece si è sposato. Senza di loro, non avremmo raggiunto questi risultati».

Paolo Franzò