Un navigatore sul cellulare

PISA.Un altro progetto di spicco sul fronte turistico è quello che vede il Cnr capofila (in collaborazione con Alinari, 3logic e Hyperborea, quest'ultima azienda che ha sede al polo di Navacchio) e sostenuto dalla Regione nell'ambito del programma sul turismo digitale "Visito Tuscany". Il software del Cnr è capace di immagazzinare migliaia di immagini, procedendo all'identificazione di altre istantanee per somiglianze. Ma ecco quella che sarà un'applicazione pratica: un turista arriva, ad esempio, alla Chiesa della Spina. Può non sapere di cosa si tratta o magari vuole conoscerne la storia, allora attraverso il cellulare inquadra la chiesa, ne scatta una foto e, via internet, riceve tutte le informazioni.