Pisasale, Bonuccelli, Hubner: bomber senza tempo


In Argentina li chiamano puntero, in Spagna artillero. Ma più universalmente sono conosciuti come bomber. Croce e delizia delle nostre domeniche, bucanieri delle aree di rigore che continuano a segnare parecchi anche a dispetto dell'età e al cospetto di difensori che potrebbero essere loro figli.
Il più vecchio.E' il caso di Michele Pisasale. Quarantatrè anni ex attaccante di Juve Stabia, Massese, Vicenza, Siena e Livorno (14 reti nel campionato di C/2 1990/1991) non ne vuole sapere di attaccare le scarpette al chiodo. Dopo le esperienze in serie D con Chatillon, Sangiustese, Canavese e Ivrea da quattro stagioni gioca con la Crescentinese, formazione piemontese che ha portato a suon di gol dalla Prima Categoria all'Eccellenza e con la quale ha festeggiato nella passata stagione i 300 gol in carriera. Nel campionato attuale ha già segnato un gol.
Il più famoso.E' sicuramente Dario Hubner. Il popolare Tatanka (228 gol tra i prof), capocannoniere in serie A nella stagione 2001/2002 con il Piacenza, dopo un paio di stagioni in D con Chiari e Rodengo (18 reti in totale) e tre in promozione lombarda con l'Orsa Corte Francia (48 reti) ha deciso a 42 anni di continuare a giocare, vicino casa, in Prima Categoria lombarda con il Castelmelle.
Il pittore.Non meno famoso è Pierpaolo Curti, 37 anni, scuola Milan, devastante bomber tra i dilettanti (306 gol tra serie D ed Eccellenza) ma soprattutto apprezzato pittore che proprio per coltivare questa sua attività ha rinunciato al calcio professionistico. Gioca nel Pallavicino in Eccellenza lombarda ed ha già segnato in questo scorcio di torneo.
Il più prolifico.Dalla serie A alla serie D nessuno ha segnato come Checco Ingenito. Trentanove anni, napoletano, cinque campionati vinti dalla Prima Categoria alla D (e sette volte Re dei bomber) domenica scorsa contro il Bacoli (serie D campana) ha realizzato il gol numero 350.
Il Condor.Dietro Ingenito troviamo Vitaliano Bonuccelli. Il 41 enne bomber viareggino (quattro vittorie in serie D ed una in C/2 con tre successi nella classifica dei cannonieri) non finisce di stupire e con la maglia del Pisa ha già timbrato il cartellino cinque volte portando il suo totale a quota 321.
Gli altri.Sono nomi più o meno famosi. Un altro over quaranta che continua a segnare è Nicola Consorte (classe 1968) in forza al Sabbiano in Eccellenza Toscana. Altro quarantenne d'assalto (classe 1969) è Roberto Putelli (ex Padova, Modena e Siena), già a segno nella Cinisellese in Eccelleza lombarda. Categoria dove promettono sfarcelli il solito Athos Rigucci (37 anni) in forza alla Castelnuovese, Marco Ghizzani (35) nella Sansovino e Giacomo Banchelli (36) nella Pistoiese, Max Bongiorni (39 anni e 135 gol in carriera) nella Massese, Gianni Califano (38 anni e 161 gol tra i prof) nel Notaresco in Eccellenza abruzzese, Sossio Aruta (39) e Ignazio Damato (37 anni e 187 gol in carriera) con il Verrucchio in Eccellenza emiliana. In Promozione toscana subito protagonista Edo Micchi (37 anni e 217 carriera) con il Castelnuovo. Ci sono poi giocatori che alla soglia dei quaranta anni giocano ancora tra i prof come Enrico Chiesa (Figline), 170 gol tra i prof (139 in A) e Federico Giampaolo (Noicattaro) che domenica scorsa hanno segnato il primo gol in campionato. Per tornare in serie D squilli di tromba da Checco D'Amblè (37) con il Grottaglie, Igor Zaniolo (36) con la Lavagnese e Alberto Francesconi (39) con il Pisa. In Prima Categoria Toscana subito a segno con il Versilia Tommaso Porfido (39) mentre in Seconda Categoria Ligure, nell'Arci Termo gioca il 41 enne Gianfranco Campioli, ex Fiorentina e Pistoiese.

Massimo Guidi