Da Garofano a Ambrosoli ecco gli eventi clou

PONTEDERA.A volte accade che giganti e fatine si incontrino. E se l'incontro avviene grazie a una casa editrice che si chiama Manidistrega, l'appuntamento è già di per sé tutto un programma. È andata così: l'autrice pisana Francesca Padula ha pubblicato per Manidistrega un libro, "Alessandra capitano del Ris", la cui eroina, biologa e mamma, diventa, dopo la morte del marito carabiniere, un ufficiale del Reparto Investigazioni Scientifiche dell'Arma.
Il vero comandante del Ris di Parma, Luciano Garofano (nella foto), letto e apprezzato il romanzo della scrittrice toscana, ne ha scritto l'introduzione. Per il pubblico della quattro giorni pontederese, Francesca Padula e Luciano Garofano hanno preparato presentazioni a due voci dedicate a "Alessandra capitano del Ris" e a "Il processo imperfetto. La verità sul caso Cogne" (Rizzoli), il nuovo libro del comandante Garofano, nel quale si raccontano "retroscena e particolari inediti sulla vicenda che ha tenuto col fiato sospeso l'Italia Intera".
L'appuntamento clou del programma di questa edizione è senz'altro la presenza a Pontedera di Umberto Ambrosoli, figlio di Giorgio, il commissario liquidatore della Banca Privata di Michele Sindona che nella notte tra l'11 e il 12 luglio del 1979 venne assassinato dal killer William Aricò su ordine dello stesso Sindona.
Umberto, il più giovane dei tre figli di Giorgio Ambrosoli, ricostruisce a trent'anni di distanza la vicenda di un uomo che ha scelto di sacrificare la propria vita pur di difendere la propria integrità morale.
Il suo libro, edito da Sironi, si chiama "Qualunque cosa succeda", una frase presa da una famosa lettera che "l'eroe borghese" Giorgio Ambrosoli, presagendo la propria fine, scrisse alla moglie.
L'incontro con Umberto Ambrosoli, anche lui avvocato, da anni impegnato a far conoscere e valorizzare la figura e l'esempio del padre attraverso incontri e convegni in cui parla del suo volume (si confronterà anche con i ragazzi delle scuole superiori di Pontedera), è in programma al Teatro Era nel pomeriggio di sabato alle 17.
A.L.