Petacchi, Di Luca e i tempi del Bottegone


PISTOIA.È stato scritto tante volte: nel gruppo dei quasi 200 concorrenti che sta gareggiando al Giro d'Italia del Centenario sono numerosi i ciclisti che abitano nella nostra provincia e i nomi sono ben conosciuti. Ma sono tanti anche coloro che hanno vestito le maglie di club ciclistici pistoiesi allorché militavano nelle categorie cosiddette "minori" o che hanno trionfato in gare disputate nella nostra zona. E qui la lista si fa più interessante e per certi versi meno nota. Un esempio? Il varesino Stefano Garzelli, vincitore del Giro d'Italia edizione 2000 ed attuale leader della classifica speciale del Gran Premio della Montagna (maglia verde), trionfò nel 1995 da dilettante nel Trofeo Serafino Biagioni, a Barile, lasciando intravedere le notevoli qualità tecniche di cui già disponeva e che gli avrebbero poi consentito di arrivare ad essere un campione anche tra i professionisti. Ma la lista è lunga. E vale la pena scorrerla ora che mancano 48 ore al passaggio della carovana rosa in città.
L'aretino Francesco Failligareggiò con profitto tra gli Juniores nel Gs Bottegone-Malucchi-Paci Ferro nel 2000-2001, ottenendo importanti vittorie, mentre l'ormai leggendario team della Vellutex-Casa Selezione di Casini di Quarrata registrò sul finire degli anni '90 e nei primi anni del nuovo secolo le gesta vittoriose degli ucraini Volodymir Gustove di Yaroslav Popovych, residente da anni a Tizzana di Quarrata e dominatore nel 2001 del campionato mondiale su strada dilettanti a Lisbona, in Portogallo.
Anche il piacentino Giairo Ermeti, chiamato così dal papà interista grande tifoso del calciatore brasiliano Jair e il suo ex-compagno di squadra Paolo Tiralongo, siciliano di origine, vantano un passato dilettantistico targato Vellutex e contraddistinto da importanti successi. Per quanto riguarda due giovani emergenti come il tosco-umbro Eros Capecchie Riccardo Chiarini, originario di Marradi, i loro trascorsi nelle categorie dilettantistiche hanno in comune il club valdinievolino del Gs Mastromarco-Chianti Sensi e l'esperta conduzione tecnica di Carlo Franceschi.
Dal canto suo Quarrata fu per quattro anni, dal 1997 al 2000, il quartier generale delle squadre nazionali di ciclismo dilettanti e Juniores dell'Australia e al Giro d'Italia 2009 partecipano campioni "Aussie" ormai affermati come il tre volte iridato della cronometro individuale Michael Rogers, che tuttora staziona con pieno merito nelle parti alte della classifica generale della corsa rosa, il talentuoso sprinter Allan Davis, già secondo alla Milano-Sanremo e portacolori da Juniores del Gs Giusti per l'Edilizia, il velocista Mark Renshawe l'estroso e combattivo Simon Gerrans. Il lombardo Marco Pinotti, più volte campione italiano della cronometro individuale, è stato premiato con il memorial Giampaolo Bardelli nella sala consiliare del Comune di Pistoia nel 2008, mentre l'abruzzese Dario Cataldoha addirittura dominato il Giro d'Italia dilettanti nel 2006, indossando la gloriosa maglia amaranto della Monsummanese-Bedogni.
Della ISD-Neri si è parlato spesso, poiché il quartier generale della formazione diretta da Luca Scinto e gestita da Angelo Citracca è la collina del San Baronto, dove risiedono il capitano, ex-maglia rosa al Giro 2008 ed ex-campione italiano professionisti Giovanni Viscontie i suoi compagni di squadra Andriy Grivko, Dmytro Grabovskyye Bartosz Huzarski. Quarrata e dintorni sono la zona eletta a domicilio da tre ciclisti inglesi sulla cresta dell'onda: il famoso "Espresso dell'Isola di Man" Mark Cavendishe i suoi due colleghi meno noti Ian Stannarde Ben Swift.
Passando ai grossi calibri ricordiamo che anche Alessandro Petacchiha dei piacevoli ricordi pistoiesi, legati al periodo in cui militò nel Gs Bottegone-Giusti Edilizia (1993, 3 vittorie e 1994, 3 vittorie) e nel Gs Il Micco-Giusti per l'Edilizia (1995, 4 vittorie); lo stesso discorso vale per il mai domo Danilo Di Luca, che debuttò tra i dilettanti nel 1995 con il Gs Il Micco-Giusti per l'Edilizia diretto dall'ex-professionista Alessandro Cardelli.
E per finire rammentiamo che anche "The Boss" Lance Armstrongè stato ospite per un paio di giorni della nostra città, a metà marzo del 2004 e insieme alla sua fidanzata di allora, la famosa cantante statunitense Sheryl Crow. Motivo della visita, organizzata dal suo amico ed ex-ciclista quarratino Maximilian Sciandri, fu l'acquisto di alcuni plantari speciali per le sue scarpette da corsa, preparati appositamente dal negozio di ortopedia Bertolucci che è stato meta fissa nel corso degli anni di tanti campioni del ciclismo come Bartoli, Cipollini e il compianto Marco Pantani.

Stefano Fiori