Il «drappo» per il Palio è di Roberto Pampana

LIVORNO. La Giuria ha scelto: il nuovo "drappo" del Palio Marinaro 2009 sarà quello disegnato dal pittore Roberto Pampana.
La commissione, composta da pittori ed esperti d'arte come Mario Piram, Brunello Mannini, Giovanni Cabras, Enzo Neri e Massimo Lomi ha premiato Roberto Pampana in quanto la sua opera «rispecchia, nel tratto e nel colore, il significato storico e folkloristico della più tradizionale gara remiera livornese».
Al concorso, coordinato da Adastro Brilli e Gabriella Pagni del Comitato Palio Marinaro, hanno partecipato sette artisti: Roberto Pampana, Temistocle Scala, Gianfranco Pagni, Silvero Gazzella, Pierpaolo Macchia, Angiolino Mantella e Paola Imposimato.
Tutte le opere presentate sono esposte alla Cantina del Palio fino a sabato 7 marzo, dalle 16 alle 19.
A partire dalla prossima edizione del Palio Marinaro 2009 sarà ripristinata l'antica tradizione secondo la quale il "drappo" viene consegnato al rione vincitore che lo custodirà per un anno.
L'anno successivo sarà lo stesso rione a consegnarlo al nuovo vincitore e solo chi per primo vincerà tre edizioni del Palio avrà diritto all'assegnazione definitiva.
Roberto Pampana, nato a Livorno nel 1948, svolge la sua attività artistica dal 1960; di formazione postmacchiaiola ha approfondito le proprie tecniche (da anni preferisce lavorare e giocare sulle graduazioni dei toni) dipingendo il mondo come lo sente dentro con un linguaggio diverso e personale.
Ottiene, soprattutto a partire dal 1996, quando si classificò 2º al Premio Rotonda, importanti riconoscimenti nei numerosi premi e concorsi pittorici a cui partecipa: solo negli ultimi anni si ricordano il primo premio Fondazione Cassa di Risparmi al Premio Rotonda 2007; il primo premio al concorso di pittura estemporanea di Castagneto Carducci 2008; primo classificato, quest'anno, alla mostra di arte contemporanea di Donoratico e vincitore del concorso del nuovo "drappo" del Palio Marinaro.