Dichiara false generalità condannato a sei mesi

GROSSETO.È stato condannato a 6 mesi, per non aver esibito il passaporto e per aver dichiarato false generalità alle forze dell'ordine, il senegalese di 35 anni arrestato dai carabinieri di Civitella Marittima in piazza Vittoria a Paganico, fermato su una Fiat Panda con alcuni stranieri a bordo. Talla Mbaye è stato invece assolto perché il fatto non costituisce reato dall'accusa di non aver rispettato il provvedimento di espulsione emesso dal questore di Trapani nel settembre scorso. Anche l'altro senegalese arrestato, Aliou Ndao, 32 anni, era stato espulso dall'Italia - ma da questore di Catanzaro - nel luglio 2008: il pm Navarro lo aveva però rimesso in libertà, senza udienza di convalida, perché era già stato arrestato per quel motivo e quindi doveva soltanto essere accompagnato alla frontiera. Mbay è tornato libero al termine del processo svoltosi col rito abbreviato: il giudice Puliatti ha concesso il nulla osta per l'espulsione.