Il Pisa Calcio in festa

PISA. L'Epifania tutte le feste porta via...ma non per il settore giovanile del Pisa Calcio. La dirigenza ha scelto il ritorno dalle vacanze natalizie per radunare i propri organici e distribuire la classica Strenna, presso gli impianti Cus di via Napoli. Una collocazione temporale insolita, per altro "imitata" dall'Empoli. Stefano Sbrana, responsabile del vivaio nerazzurro, la spiega così: «Volevamo riunire i bimbi con i ragazzi più grandi, ed era difficile averli tutti insieme durante il periodo di Natale».
Proprio ai più piccoli è stata dedicata la prima parte della festa, ipnotizzati dai trucchi del mago Silvestro nel "Silvestro Magic Show". Poi la distribuzione dei doni a tutte le squadre, dai bambini classe'98-'99 dell'istruttore Andrea Marziale alla Primavera di Alessio De Petrillo, passando per gli Esordienti A di Gabriele Paffi, gli Esordienti B di Francesco Safina, i Giovanissimi Regionali di Massimo Indragoli, i Giovanissimi Nazionali di Paolo Rossi, gli Allievi Professionisti di Fabrizio Nuti e gli Allievi Nazionali dell'ex stopper nerazzurro Stafico. Presente l'intero staff tecnico, compresi Piovanelli ed il responsabile degli osservatori Massimo Mugnaini.
In rappresentanza della prima squadra sono intervenuti il vicepresidente Massimo Donati, il segretario Bruno Sabatini e il difensore Federico Viviani, pisano doc, che ha ricordato i primi passi mossi proprio nel settore giovanile rossocrociato e l'emozione di giocare per la squadra della sua città. Dichiarazioni "strategiche" quelle dei dirigenti: «La collaborazione con Sbrana - ha precisato Donati - è possibile e va coltivata perché se può giovare anche al Pisa dei grandi. Con Covarelli avevamo partecipato una volta al Torneo di Viareggio, adesso possiamo essere presenti di nuovo in un torneo così prestigioso».
Alla simpatica festa hanno partecipato anche alcuni rappresentanti del Pisa Vip: Paolo Panattoni (sindaco di San Giuliano), Carlo Macaluso, Stefano Barsanti, Antonio Gaglio e Riccardo Davini.
Significativo l'angolo della solidarietà: un assegno di mille euro è stato consegnato al professor Pierantonio Macchia della clinica pediatrica cittadina. «Sport e solidarietà si sposano veramente bene» ha sottolineato il primario: la cifra sarà utilizzata per sostenere altri ragazzi impegnati negli studi universitari.
Il settore giovanile ha festeggiato come si deve, con il vento in poppa dopo la vittoria nei derby con il Livorno. La Primavera ha piegato i cugini amaranto, ed i Giovanissimi Nazionali hanno concesso il bis pochi giorni fa. Una ventata di entusiasmo che si cercherà di capitalizzare. Sbrana fissa l'obiettivo per la Primavera: «Speriamo di disputare un ottimo girone di ritorno nonostante la partenza di Bombagi, che si è trasferito al Mezzocorona». Finalmente conclusi i tesseramenti dei francesi Mike Cesto e Bacari Sacko, da tempo aggregati alla rosa di De Petrillo, ed ormai ad un passo dal sospirato esordio in squadra. Al più presto sarà schierabile anche il brasiliano Gaspare D'Antoni, permettendo finalmente al tecnico di avere l'intera rosa a disposizione.
Piovanelli ha chiuso un piacevole pomeriggio con i ringraziamenti «a Paolo Panattoni, a Carlo Macaluso, agli altri rappresentanti del Pisa Vip, a Donati, Sabatini e Viviani. Un riconoscimento va anche ad Alessio De Petrillo e Massimo Indragoli, per il loro lavoro a 360 gradi nella costruzione del settore giovanile, e ovviamente a Stefano Sbrana: senza di lui tutto questo non sarebbe possibile». (ma.ber.)