Il Don Bosco festeggia anche con un libro

NAZZANO.Festa di Natale in grande stile per la storica società Oratorio Don Boscoche proprio in questi giorni ha festeggiato il suo cinquantatreesimo compleanno. Un bel traguardo raggiunto, con la consapevolezza di aver compiuto qualcosa di straordinario per il calcio di Carrara e non solo.
Una festa natalizia, dicevamo, che si è svolta nei locali della Parrocchia Ss Annunziata e ha visto la partecipazione di tutti i ragazzi gialloblu, dagli Allievi fino alla Scuola Calcio. I ragazzi sono stati premiati da Daniele Ficagna, oggi giocatore del Siena in serie A, ma cresciuto al Montuschi di Nazzano, e dal leggendario capitano della Carrarese Piero Panizza, anch'egli scuola Don Bosco. Presenti anche il Sindaco Angelo Zubbanie il Vescovo monsignor Eugenio Binini, a simboleggiare di fatto la vera storia dell'Oratorio. Una società che in questi anni è riuscita a affermare il binomio di insegnare l'educazione nella vita ai ragazzi e di cogliere i risultati sul campo. Nei campi di Montuschi non solo infatti si insegna il gioco del calcio, ma anche aspetti più importanti come il rispetto per tutti, avversari e arbitri compresi e altri primncipi che nella vita di tutti i giorni sono fondamentali. Il punto saliente è stato comunque la presentazione del libro "Storia dell'Oratorio Don Bosco", un volume scritto a più mani che raccoglie più di cinquant'anni di storia del sodalizio, attraverso preziosi documenti, testimonianze dirette e immagini in bianco e nero che raccontano tutto solo a vederle. Sono stati poi premiati tutti i presidenti che si sono succeduti dal 1955 a oggi, ovvero Don Bruno Demo, Gianfranco Vatteroni, Marco Mariotti, Antonio Valsega, Bruno Del Papa, Alfio Rossi, Luigi Pacchiarotti, Claudio Simonelli, Silvio Ercolini e Alberto Gemignani, e l'attuale numero uno Alessandro Casucci. L'Oratorio nella sua grande storia ha allevato fior fior di calciatori, a cominciare da Ferdinando Rossi, il primo a arrivare in serie A, passando per gli uomini che hanno reso grande la Carrarese, ovvero Paolo Corsi, 'Pirin' Menconi, Piero Panizzae Marco Cacciatori, diventato il superbomber della storia della Carrarese. Altri prodotti del vivaio degni di citazione sono Andrea Mussi, Daniele Ficagnae tanti altri. E anche oggi alcuni ragazi che hanno calcato il campi del Montuschi sta facendo grandi cose: ci riferiamo ai giovani Gabriele Doretti(classe '89 ora alla Carrarese), Giacomo Menapace, un '91 che ha esordito in Lega Pro con il Cuoiocappiano, Diego Vannucci, anno '88 e colonna dello Sporting Lucchese e Sarayut Promyoo, un ragazzo del'92 di cui sentirete parlare.
L.B.