Acerbis, critiche ingiuste Ci ha salvato tante volte

GROSSETO.«Mi sembra che l'aria stia cambiando, non vorrei che il primo posto, e i punti messi insieme in dodici giornate, stia facendo cambiare i pensieri». Ha iniziato così il direttore sportivo biancorosso Nelso Ricci, ospite a sorpresa del tradizionale incontro dei giornalisti con il mister. «Gli obiettivi - aggiunge Ricci - non sono cambiati e non vorrei che alla fine un 6º-7º posto venisse accolto come una tragedia, un risultato non gradito». Il motivo per cui Ricci ha deciso di presentarsi in sala stampa è in realtà di rispondere a qualche critica di troppo piovuta nei confronti di Paolo Acerbis, il portierone biancorosso, vittima di fischi ingenerosi nella gara contro il Treviso e «giudicato troppo negativamente» dopo la sconfitta con il Mantova sia sulla stampa che sul web. «Acerbis - dice Ricci - è un buon portiere di serie B. Viene da due anni di inattività, ma sta crescendo. E' lui che ha salvato la squadra a Livorno, ad Ascoli; è stato decisivo contro l'Albinoleffe ed ha fatto ottimi interventi anche con la Salernitana. Non giudichiamolo male se su dodici partite non è stato impeccabile in due o tre». «Sono ingenerose le critiche che subisce - spiega il diesse - E sembra non contare quello che fa di buono. Mi dispiace dirlo, ma è stato preso di mira sin dalla gara con la Cavese. Le critiche serie le accettiamo, ma ci sentiamo di difendere un giocatore che si sta impegnando e che ha contribuito insieme alla squadra a salire al primo posto».
«Approfitto di questa occasione per elogiare il lavoro di Gustinetti e dei giocatori, che possono continuare a rimanere in alto, anche se ripetiamoi che adesso ci interessa la salvezza. Il mercato? C'è tempo per pensarci». Nei prossimi giorni, Ricci, andrà in Austria a visionare alcuni giocatori che possano dare ancora più spessore ad una squadra che fa sognare sempre di più gli sportivi e che per questo è soggetta a qualche critica, dettata essenzialmente dalla passione e dalla voglia di continuare a vivere un momento magico.
M.C.