QUESTI RAGAZZI DARANNO TUTTO

«Difficile è difficile, si rischia di scrivere cose che poi vengono male interpretate. Ho sempre cercato di vivere nella verità delle cose e non sarà certamente questo argomento a farmi cambiare idea. E' l'Empoli, la nostra squadra di calcio, l'argomento di cui vorrei provare a dire la mia verità. L'Empoli in serie A, come in serie B o in serie C, solo nei nostri sogni potrà partire con i favori del pronostico. Si parla di una realtà piccola, troppo piccola e il piccolo solo poche volte riesce ad avere la meglio se le grandi potenze economiche gli si parano davanti. David riuscì a vincere Golia, ma non sempre il bambino di cinque anni riuscirà a stendere l'uomo adulto grande e grosso. Però, se qualche colpo andrà a segno, sarà la sua vittoria più bella. Così sportivi empolesi, per vincere il nostro campionato, dovremo quest'anno, come gli anni passati e come gli anni che verranno, avere molte componenti a noi favorevoli mentre questa, purtroppo, è stata un'annata costellata di episodi sfavorevoli. Come i rigori non concessi eppure tanto evidenti, i rigori non trasformati che avrebbero potuto portare punti preziosi, le partite bellissime e poi perse come quella giocata a Roma con la Roma, come quella di Milano, con l'Inter, come quelle giocate a Empoli contro la Fiorentina e il Milano, tanto per citarne alcune. Poi, cosa importantissima, sono stati gli infortuni (mai quanti quest'anno) che hanno finito per tagliarci le gambe. Pratali: avrà giocato 5-6 partite, alle altre per vari motivi, non è stato presente. Marzoratti: la domenica sta giocando solo grazie a delle infiltrazioni. Piccolo: squalifiche e sopratutto infortuni lo hanno fermato in continuazione. Raggi: si è rotto un dito del piede nel momento migliore e non ha più ritrovato la condizione ottima. Rincon: molto Brasile e molti infortuni. Vanigli: credo sia una persona come poche. Adani: quanto ci avrebbe fatto comodo l'Adani che ha toccato la Nazionale e invece ha avuto tanti infortuni. Buscé: negli anni passati non aveva mai avuto noiei ma quest'anno è toccato pure a lui. Saudati: da più di 2 mesi sta giocando con la pubalgia, avrebbe bisogno della tribuna non del campo e va solo ringraziato. Pozzi: stava esplodendo e si è rotto. Marchisio: un tallone lo ha limitato e martoriato tutto l'anno (peccato, perché questo giocatore arriverà alla nazionale). Marianini: pubalgia anche per lui ma quando ha potuto ha fatto la sua parte. Levan: giovanissimo campioncino sempre rimasto in infermeria. Vannucchi: non ha avuto infortuni il capitano ma il suo rendimento non è stato all'altezza e può capitare. Non so se ne avrei potuto citare anche altri, ma credo che questi possano bastare, anzi avanzare! A gennaio perché non è stata acquistata una punta? Ho scritto 14 nomi di giocatori che quest'anno hanno avuto più o meno grossi problemi fisici, quale poteva essere il nome adatto a fare il centravanti ad Empoli da poter valere 14 giocatori? Cari tifosi, se pensate che voglia scusare la società dell'Empoli, vi dico che non sono il tipo da scusare nessuno, neanche me stesso. Ma dobbiamo solo ringraziare questa società per quanto ha saputo regalarci, senza soffermarci al conto che può avere in banca. Non sono affari nostri! Questa società ci ha fatto vedere la serie A per tanto tempo e credo di poterle dare un merito ancora maggiore: ha un settore giovanile importante, da considerare ai vertici in Italia. Cari tifosi, non siamo ancora retrocessi, le speranze di salvarsi sono poche, ma io sono più convinto che mai i nostri ragazzi - quelli di proprietà della società, quelli in comproprietà e ancora quelli, importantissimi, che sono in prestito e che a fine anno torneranno a casa - daranno tutto quello che hanno per regalare una grande soddisfazione a noi tifosi, all'allenatore e alla società e sopratutto a loro stessi che sono già gli uomini dell'oggi e del domani. Un grazie a tutti, tifosi, società, allenatore e un grande grazie a questi ragazzi».
Roberto Brotini