Vede morire i genitori nell'auto

PISA.Ha visto i genitori morire sotto i suoi occhi, dopo che la macchina su cui viaggiavano era stata centrata da una Lancia Y. Lui, Nicola Branciforti, 34 anni, laureato in ingegneria aeronautica e residente a Pisa, è rimasto ferito in maniera non grave. Per il padre Francesco, di 84 anni, e la madre Rita, di 68 anni, residenti a Perugia, non c'è stato nulla da fare. L'incidente è avvenuto a Terni, su una strada piena di curva dove la conducente della Lancia Y - una ricercatrice universitaria rumena che risiede a Bastia Umbra - ha perso il controllo del mezzo. A bordo con lei c'era un noto docente universitario di Perugia, Pietro Lunghi, 35 anni, morto anche lui sul colpo. Nella terribile carambola di auto è rimasta coinvolta anche una famiglia salernitana, scampata per un soffio alla carneficina. Nicola Branciforti è stato ricoverato all'ospedale "Santa Maria" di Terni. L'uomo è sceso con le proprie gambe dall'auto su cui i due genitori hanno trovato la morte.