Dall'alba alla sera della vita: le strane convinzioni di Elena Torre

VIAREGGIO.Al largo di strane convinzioni è la seconda opera di Elena Torre, che segue il fortunato esordio di «La 10ª personale di Julie Valmont», uscito due anni fa per i tipi di Baroni e capace di guadagnarsi meritate attenzioni, fra cui il riconoscimento al "Festival delle Arti 2006".
Anche questa volta la giovane autrice viareggina (classe 1973) sceglie lo schema di piccole unità narrative legate da un filo comune e comprese in una cornice che le re-significa tutte. Sembra che però questa volta il progetto sia più ambizioso. I racconti contenuti nel volume (talvolta brevi scorci di vita, monologhi e riflessioni, tal altra narrazione lineare di episodi) sono ordinati secondo la durata di un giorno e la scansione delle orazioni religiose, dal mattutino alla compieta. Ma si riferiscono anche alle varie fasi dell'esistenza, dall'alba dell'infanzia alla sera dell'età matura. Non senza una sorpresa finale.
Questa struttura è tutt'altro che puramente formale. E' contenuto poetico, perché indica come i grandi misteri dell'esistere siano terribili e sorprendenti tanto che si studi la vita con un microscopio quanto che si osservi una galassia con un telescopio. Dice che lo spazio intimo e quello sociale sono inevitabilmente specchio l'uno dell'altro, e il loro confine è labile e scivoloso. E' su questo confine che la percezione si fa ricca e problematica, dove ci si può perdere, ed è senz'altro una di quelle regioni dove da sempre la scrittura al femminile si addentra con maggiore insistenza e coraggio. Questo rapporto fra grande e piccolo, fra quotidiano e straordinario si riverbera anche nell'uso di un linguaggio che si immerge nel concreto e nel colloquiale (in un caso con un'eco quasi di vernacolo) per poi tornare a farsi aereo e ricercato. Rimane invece costante il passo, la pulsazione della scrittura, lontana da diktat di frenesie ritmiche. La sfida non è poca cosa ma l'energia non manca e il futuro è tutto davanti.
Il volume è di 144 pagine per euro 13, l'editore è il fiorentino Sassoscritto.
(a cura della libreria la vela)