Si è spento l'avvocato Sellaroli

PISA.Lutto nel mondo giudiziario pisano. È scomparso l'avvocato Giovanni Sellaroli, noto penalista, professione che aveva intrapreso dopo una lunga e prestigiosa carriera di magistrato portata avanti fino al 1975. Beneventano, giunto a Pisa nel '56, Sellaroli era stato a lungo pm sostentendo la pubblica accusa in alcuni dei processi più importanti degli anni passati, dai delitti legati al caso Serragli-Persoglio all'omicidio del piccolo Ermanno Lavorini, il cui cadavere fu ritrovato a Vecchiano. Negli anni di piombo, era stato anche al centro dei casi politici legati ai fatti della Sapienza e della stazione per i quali furono sotto accusa in istruttoria e poi prosciolti anche D'Alema e Sofri. Come avvocato aveva seguito processi come quelli del Moby Prince o della strage di cavalli che travolse il mondo dell'ippica pisana. Aveva 86 anni e viveva con la famiglia alle Piagge. Da poco tempo aveva abbandonato l'avvocatura. Era in studio con il prof. Tullio Padovani e l'avv. Stefano Del Corso. I funerali oggi alle 10.30 nella chiesa di San Iacopo e Filippo dei Padri Lanteri, in via San Michele. La sua scomparsa lascia un vuoto profondo in quanti hanno avuto la fortuna di conoscerne lo spessore morale e culturale e la profonda umanità.