Il Grifone bussa cinque volte Portiere, difensore e tre punte

GROSSETO. Ci sono giornate in cui, qualcuno decide di ritagliarsi una pagina tutta per se. Da protagonista. Di quelle che non dimentichi. Allora, se il 13 maggio scorso sarà ricordato come il giorno della storica promozione in B, la data di ieri resterà impressa nella memoria degli sportivi biancorossi, come la giornata in cui il Grosseto, si scatenò sul mercato. Ben 5 infatti i giocatori portati a casa dal Quark Hotel di Milano, e almeno altri 2 ad un passo dal Grifone di serie B.
Paulinho, Dall'Acqua e Bressan (prestito), Carparelli e Gonnella (definitivi) il prossimo campionato lo giocheranno con il Grosseto.
In un giorno solo in pratica, patron Camilli e il diesse Minguzzi sistemano il reparto offensivo. Paulo Sergio Betanin, in arte Paulinho, nato a Caxias do Sul (Brasile) 21 anni fa, arriva in prestito dal Livorno, dopo 3 stagioni in maglia amaranto, dove ha trovato poco spazio, segnando però un paio di reti nella massima serie. Per lui, Grosseto rappresenta la piazza ideale per tentare il rilancio. E lo stesso discorso vale un po' per Stefano Dall'Acqua, anche lui attaccante di 26 anni. Nato a Oderzo (Tv), spilungone di 190 centimetri, Dall'Acqua ha più di un soprannome: Killer, Terminator e Vecio. La sua storia è tutta da leggere: Dopo due anni nelle giovanili della Reggina, Dall'Acqua viene spedito al Derthona (Cnd, stagione 1999/2000), segna 10 gol in 32 partite. L'ottima prestazione gli fa guadagnare il posto nella Nazionale under 18 dilettanti con la quale vince gli Europei facendo 5 gol in altrettante partite, di cui 2 in finale contro la Jugoslavia. Poi, passa all'Arezzo, quindi Lecco, Gela e Pro Patria, dove diventa l'idolo della tifoseria bustocca a suon di gol (e promozione in C1). Passa al Cittadella, dove segna 14 gol in 27 gare. Torna alla Reggina in A, riserva di Bonazzoli, dove segna 2 gol. Raccoglie anche una convocazione con l'Under 21, con cui gioca 2 gare. A Treviso è la riserva di Reginaldo e Barreto. Poi, un grave infortunio, prima di approdare a Foggia. Quindi, viene mandato in prestito al Catania, dove contribuisce alla promozione in A dei siciliani. Infine la stagione scorsa, divisa tra Foggia e Novara (in tutto altre 5 reti segnate). A Grosseto viene carico di stimoli e di voglia di far bene.
Colpaccio vero e proprio, lo si può considerare l'acquisto di Marco Carparelli. Lo scorso anno 14 gol con la Cremonese di mister Roselli. Nato a Finale ligure 31 anni fa, Carparelli ha vestito anche le maglie di Sampdoria, Torino, Empoli e Genoa, segnando ovunque, in ogni categoria (70 le gare in A, con 12 gol segnati).
E poi, il rinforzo annunciato per la difesa, ovvero Natale Gonnella, difensore centrale. Lo scorso anno al Pescara (24 gare e 2 gol). Classe 76, da Colleferro (Roma), Gonnella ha giocato anche con Verona e Atalanta (63 le presenze in serie A).
Ultimo affare della giornata, il prestito di Walter Bressandall'Arezzo. Portiere di 26 anni, 185 cm di altezza, pure lui classe 81 e nativo di Oderzo, come Dall'Acqua. Grosseto che potrebbe chiudere nelle prossime ore anche per il difensore Lima(Triestina) e Varricchio(Spezia).
Paolo Franzò