L'istituto Gonnelli sul palco di Sanremo

MONTAIONE.Piccoli artisti crescono all'istituto comprensivo "G. Gonnelli" di Montaione. Parafrasando il celebre romanzo della Alcott i ragazzi della scuola media montaionese si possono definire dei talenti in erba, che non finiscono mai di stupire per la loro creatività.
Sabato scorso, infatti, al Teatro Ariston di Sanremo, i ragazzi che nell'anno scolastico 2004-2005 hanno frequentato le classi seconde hanno vinto il Delfino d'argento.
Si tratta del primo premio del Festival mondiale di creatività nella scuola (Gef), sezione cinema, con il cortometraggio "Una classe infernale". Un premio che arriva a distanza di pochi giorni dalle vittorie di Alessandra Ricotta e Miriam Borgioli della II A al concorso "Il mare, le vele", organizzato dal nostro giornale in collaborazione con l'Accademia navale di Livorno, e della II A al Fantasio Festival di Perugia.
"La classe infernale", realizzata in collaborazione con la scuola di cinematografia di Firenze Festival, è la parodia di alcuni canti dell'Inferno della Divina Commedia. E ha conquistato tutti, sia la giuria degli adulti che quella dei giovani.
«È la prima volta che un film vince entrambi i premi», dice Stefano Angiolini, direttore della Scuola di cinematografia, che ha seguito passo dopo passo i ragazzi. «Sono stati gli studenti a preparare la bozza del cortometraggio - continua -. Io e i miei collaboratori siamo intervenuti solo per fare in modo che questa potesse essere rappresentabile da un punto di vista cinematografico, niente di più». «Tutti hanno partecipato attivamente alla lavorazione del film - continua - hanno recitato, preparato i costumi e ci hanno aiutato nella regia e nelle operazioni di montaggio. Io mi sono messo a loro completa disposizione».
I giovani, accompagnati dal dirigente scolastico Salvatore Palazzo, dalla professoressa Angelina Caianiello e da alcuni genitori hanno soggiornato nella città dei fiori per tre giorni - da venerdì a domenica scorsi - durante i quali hanno avuto la possibilità di vedere da vicino artisti del calibro di Ida Di Benedetto, attrice e presidente della giuria dei video, e la cantante Annalisa Minetti.
Ma soprattutto hanno avuto l'onore di salire sul palco più famoso d'Italia dove ogni anno a marzo si esibiscono i "big" della musica italiana.
Il progetto è stato reso possibile grazie alle insegnanti Angelina Caianiello, Rita Da Vela, Sandra Riccioni, Antonella Simoni ed Elisabetta Pieri. La delegazione presente alle fasi finali del Festival era formata da Linda Capecchi, Francesca Piga, Andrea Arfaioli, Mirko Giuntini ed Emanuele Conforti.
Francesca Padula