Cinema e sport protagonisti nel blog della Giusti Gramsci

MONSUMMANO.Prosegue con successo l'attività del blog della scuola media Giusti Gramsci. I ragazzi della sezione G hanno creato nuove sezioni: una off-limits, dal titolo "Innamorarsi dell'amore", nella quale vengono ospitati commenti, emozioni, riflessioni a ruota libera su un tema da sempre croce e delizia degli adolescenti. E non potevano mancare i post su Riccardo Scamarcio, protagonista di "Tre metri sopra il cielo" divenuto l'idolo delle ragazze italiane. Un'altra sezione è relativa all'educazione alla legalità, argomento molto sentito a causa del dibattito aperto a suo tempo sul bullismo a scuola.
Competizione.La seconda F ha dato il via a una discussione sullo sport che "fa bene". In particolare il calcio, «che promuove l'attività fisica - dicono Alessandra e Bianca - e la socializzazione. Viene praticato in gran parte delle città del mondo e molti sono gli appassionati. Ma perché il calcio fa bene? Il calcio ti aiuta a mantenere uno stile di vita attivo, è un ottimo passatempo ed è divertente. Prova questa nuova attività e scoprirai che è un gioco fantastico». Fa eco Sandro: «Spero che un giorno questo sport diventi pulito e divertente per noi e per il futuro dei nostri figli». A conferma dell'esigenza di creare sempre più i presupposti di una scuola multiculturale, si nota che le firme dei vari post sono in stramaggioranza di alunni d'origine straniera.
Grande schermo.L'integrazione, dunque, è fondamentale e si realizza particolarmente nei laboratori pomeridiani. Che diventano un motivo di ritrovo e di socializzazione, oltre che di formazione e di crescita. Tra questi, anche quello di cinema.
Gli studenti hanno dato vita a un cortometraggio, con l'aiuto del regista Andrea Gervasi. "La scuola? Che noia!" è stato proiettato in anteprima nel plesso di piazza La Malfa la sera del 18 aprile. Si tratta della conclusione di un percorso di riflessione su problematiche legate al mondo adolescenziale, attraverso la proiezione, nell'auditorium del plesso di piazza La La Malfa, di tre capolavori della storia del cinema più o meno recente. Il 27 aprile, per le classi prime, è stato proiettato "Oliver Twist"; il 4 maggio sarà la volta di "Quando sei nato non puoi più nasconderti", riservato alle seconde; infine, l'11 maggio, "Le chiavi di casa", dedicato alle terze.