Raggio Garibaldi è la rivelazione



VIAREGGIO.Tanti dirigenti sportivi, allenatori e procuratori hanno seguito la Coppa Carnevale alla ricerca di qualche talento. E le indicazioni positiva non sono mancate.
Come sempre i più in vista risultano essere gli attaccantie tra questi ha ben impressionato Forestieri, il folletto del Genoa, attaccante italoargentino scuola Boca Juniors in possesso di buoni fondamentali anche se a volte indugia un po' troppo nei dribbling. Buone prove anche per l'atalantino Cisse, Di Carminedella Fiorentina, Lanzafamedella Juventus (capocannoniere del torneo con sette reti), Lamahdell'Anderlecht (autore di quattro reti) giocatore che comunque è già nel giro della prima squadra e Romeodella Sampdoria, attaccante dal fisico potente e dal buon fiuto del gol (cinque).
Tante indicazioni tra i centrocampisti. Tra i migliori sicuramente Musaccidell'Empoli, catalizzatore del gioco degli azzurri giocatore che è apparso già maturo per altri prosceni, bene anche il suo compagno di squadra Pizza, un settepolmoni in possesso anche di una discreta tecnica. Tra gli stranieri ha lasciato una buona impressione Sarredell'Anderlecht, forse un po' lento e per questo probabilmente destinato a scalare sulla linea dei difensori.
Ma la vera rivelazione del torneo è stato Raggio Garibaldidel Genoa. Giocatore dal fisico non troppo appariscente si è segnalato come autentico trascinatore della squadra di Torrente. E' dotato di grande senso tattico che lo porta a recuperare un numero industriale di palloni per far poi ripartire subito l'azione. Per tornare agli stranieri una menzione per Diakhatedel Camberene (già acquistato dalla Fiorentina) ed il trequartista Maloyandello Spartak che sa farsi valere anche in zona gol.
In difesasono piaciuti Rincon, centrale dell'Empoli, Ricklerdel Chievo altro difensore centrale e gli esterni Enow(destro) della Sampdoria e Polverini(sinistro) della Roma.
Capitolo portieri. Su tutti Pipolodella Roma, eroe della semifinale con l'Anderlecht dove ha parato tre rigori e protagonista della finale dove ha salvato la sua porta in almeno tre occasioni. Appena un'incollatura dietro il romanista, c'è Russodel Genoa. Da segnalare anche Gomisdel Torino, Ujkanidell'Anderlecht molto reattivo nelle uscite e Gubinestremo difensore dello Spartak Mosca.
M.G.