Sboccia il Pietrasanta Marina 1911

PIETRASANTA. Era nell'aria, ora è ufficiale. Giovedì sera è nato il Pietrasanta-Marina 1911, che si iscriverà al campionato di Promozione. Presidente sarà Serafino Coluccini. L'allenatore? Non è stato ancora deciso. Dopo le voci che volevano quasi sicuro Marco Ceccomori, pare che siano aumentate le quote di Piergiuseppe Mosti, che avrebbe manifestato le intenzioni di voler proseguire ad allenare. L'attuale tecnico ha guidato il Marina in questa stagione. Presentazione ufficiale, il 28.
«Lo sceglierà il consiglio l'allenatore», dice Carlo Ciaponi, l'ex presidente del Marina, ed oggi vicepresidente della nuova società. Ciaponi dovrebbe essere affiancato da Gianni Cardini, attuale presidente del Pietrasanta.
Come mai è nata questa fusione?
«Per il semplice fatto che eravamo giunti ad un bivio. Siamo riusciti a costruire una bella macchina che con otto anni delle mia presidenza ci ha portato dalla seconda categoria in Promozione. Era necessaria una svolta e per fare questo c'era da compiere delle scelte. Abbiamo optato per unire le forze con il Pietrasanta, anche perchè dopo che era stato venduto il titolo per far sorgere il Versilia '98 mancava una realtà radicata sul territorio, visto che il Versilia addirittura è emigrato fuori comune. Ecco perchè sondato il terreno abbiamo deciso di dare vita a questa nuova società che giocherà allo stadio comunale di Pietrasanta, perchè è qui lo spazio naturale di una squadra che deve rappresentaree la città. E per dare solidità a questa realtà e il giusto rispetto abbiamo deciso di chiamarla proprio Pietrasanta-Marina 1911, l'anno della costituzione del Pietrasanta».
E al campo «Marco Pedonese, impianto con il terreno in sintetico inaugurato l'anno scorso, chi ci giocherà?
«Le squadre del settore giovanile. Siamo la prima scuola calcio nella Provincia di Lucca, abbiamo 350 ragazzi, che si divideranno tra il «Pedonese» e il campo del Sale, dove giocheranno alcune partite dei vari campionati ai quali prenderemo parte. Il Marina di Pietrasanta, sorta nel 1964 dalle ceneri dello Stipeto nel corso di questi anni ha creduto molto nel settore giovanile e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Grazie alla sapiente regia del nostro direttore generale, Nicola Bertoni abbiamo compiuto notevoli progressi. Approfitto per l'occasione per ringraziare tutti coloro che nel corso di questi anni hanno collaborato con me».
Quale sarà l'obiettivo della nuova squadra?
«Di ben figurare e migliorare quello che abbiamo fatto in questa stagione.
Speriamo di poter regalare a tutti gli sportivi le soddisfazioni che meritano».
Roy Lepore