Tornano in neroverde Doni, Rossi e Agostiniani

AGLIANA.Con il nuovo anno l'Aglianese beneficia di importanti ingressi all'interno della società: i due gestori Marini e Malentacchi sono riusciti a portare nuova linfa economica e organizzativa al club neroverde.
Un fiducioso Marini illustra come può finalmente partire un nuovo progetto, un nuovo corso che ha come obiettivo primario la salvezza nella stagione 2005/2006.
«Stiamo portando avanti un progetto a lungo termine che sembra avere grossi margini di miglioramento nel tempo - spiega -, stiamo riuscendo a ricostruire la società partendo dalle scarse basi che avevamo e devo dire con orgoglio che dalla partita con la Narnese di inizio campionato in cui siamo scesi in campo con la Berretti, abbiamo fatto tanta strada. Finalmente siamo riusciti a portare all'interno della società persone che per il nostro club hanno una profonda passione e che faranno molto affinché l'Aglianese torni ai livelli che le competono».
Il club di Agliana vede dunque tre graditi rientri, sia nel campo del finanziamento economico, sia nella gestione del lato tecnico che nella gestione societaria. La nuova Aglianese potrà contare adesso sull'apporto economico dell'imprenditore Aglianese Aldo Doni. Egli aveva lasciato il suo posto da ormai due anni ma la situazione critica della squadra e soprattutto la passione che lo anima per la squadra neroverde sono state la molla che gli ha fatto decidere di rientrare in società.
«Sono tifoso dell'Aglianese da molti anni - confessa Doni -, e mi è dispiaciuto vedere questa società cadere così in basso. Non ho potuto resistere al richiamo della passione che mi lega ai colori di questa squadra,per questo cercherò di dare il mio contributo affinché si possa tornare a dei livelli importanti».
Dal lato tecnico è stato ingaggiato Giovanni Rossi, ex centravanti dell'Aglianese che adesso ha deciso di mettersi a disposizione come direttore sportivo.
«Ho molta fiducia nella struttura di base di questo club - confessa -, abbiamo infatti un settore giovanile ben avviato e invidiato da molte squadre. Non dobbiamo però perdere di vista il nostro obiettivo primario poiché è proprio dalla salvezza in questa stagione che dobbiamo ripartire per creare un nuovo corso per il futuro. Sono sicuro che la squadra possiede le qualità tecniche e morali per raggiungere questo traguardo».
Il lato organizzativo della società vede il ritorno di Roberto Agostiniani, il quale aveva gestito la società nel periodo della C2: «Sono stato presente quando l'Aglianese affrontava la Fiorentina in C2, ho visto questa squadra a dei livelli molto significativi e sono molto dispiaciuto di questa situazione, ho deciso di tornare per dare una mano e sono sicuro che la passione e la voglia di far tornare l'Aglianese ad alti livelli saranno una base di partenza molto solida per tutti noi».
Per quanto riguarda il mercato, sono già stati tesserati due nuovi giovani centrocampisti classe '86: Marino e Testi. È stato inoltre acquistato dal Fo.Ce.Vara un difensore di esperienza come Roberto Bucchioni, che andrà a rinforzare il reparto arretrato.