Puggioni capitano coraggioso ma la nave ormai è piena di falle

CHIETI.Il personaggio di questa incredibile trasferta in terra abruzzese è sicuramente Christian Puggioni. Il portiere nerazzurro, infatti, è ancora una il migliore in campo fra i suoi. Con i suoi sicuri interventi salva più di una volta la porta da reti quasi sicure ed è costretto a capitolare solo sul gol, dove però è l'unico che non ha colpa. Ma il merito maggiore di Puggioni è sicuramente quello di cercare in tutti i modi di fare da "collante" in una squadra che, stavolta, è sembrata abbastanza allo sbando. L'impegno c'è da parte dei ragazzi, ma purtroppo sono pochi quelli che lo seguono e il capitano si sbraccia inutilmente per quasi tutti i novanta minuti della gara. Probabilmente Puggioni si è preso a cuore, oltre alle sorti della squadra, anche quelle dei tifosi. Arrivare in settanta sotto le feste di Natale per incitare la propria squadra non è facile, è un sintomo di attaccamento e questo Puggioni lo ha recepito bene, al punto di spronare i suoi compagni per tutta la partita a dare il massimo. Nè lui nè i tifosi hanno meritato questa sconfitta e i fischi finali sono comprensibili. Ma alla fine il più deluso sarà proprio Puggioni.