Pittura: andar per mostre Appuntamenti del weekend


LIVORNO.Molto utile alla collettività pittorica la rivista «Arte a Livorno»: nel suo ultimo numero articoli su Aldo Ciucci, Giulio Da Vicchio, Egisto Maiolini, Anchise Picchi, Federico Cresci, Lilly Brogi, Mauro Puppo, Arturo Checci, Ferruccio Rontini, Temistocle Scola, Giobatta Lepori, Roberto Martini. Un articolo, inoltre, sulla recente edizione del «Rotonda», con il nome di tutti i premiati. Doviziosa la messe di foto che accompagna gli articoli. Una raccolta privata, selezionata, di Temistocle Scola, è in mostra in via Cairoli 15, dal 10 ottobre. Mauro Puppo espone nei locali del Caffè Cellini (via Molo Mediceo 22), sino al 28 ottobre. Sino al 21 novembre la mostra di Grazia Variasco alla galleria «Peccolo» (piazza della Repubblica 12). L'artista si è laureata all'Accademia di Brera ed ivi insegna «Teoria della Percezione». Bella mostra, sabato 22 ottobre, alla galleria «Goldoni» (via Mayer, 54) nella tradizionale «Rassegna d'Autunno». Inaugurazione alle ore 17. L'artista livornese Franco Caturello espone nei locali della «Pro Loco» di Tropea. Una mostra che inorgoglisce Livorno è quella sui «Macchiaioli» a Genova, con testo di presentazione, addirittura, di Giuseppe Mazzini. Il grande apostolo dell'unità d'Italia, nonché poderoso scrittore, tratteggia i nostri artisti come dei veri rivoluzionari. Dice: «Erano ispirati ai principi democratici e repubblicani e facevano una pittura veemente, innovativa, volevano gettare le basi di una società nuova». Nella mostra di Genova sono esposti i capolavori di Fattori, Lega, Signorini, Abbati, Borrani, Cecioni.

Fosco Monti