Affare fatto, Matteo Serafini è azzurro


EMPOLI.Matteo Serafiniè un giocatore dell'Empoli. E questa mattina si allenerà per la prima volta con i nuovi compagni. L'affare era decollato già mercoledì e ieri mattina è stato messo nero su bianco. Il centrocampista, classe 1978, arriva in azzurro dal Siena con la formula del prestito con diritto di riscatto definitivo da parte dell'Empoli.
E' partito dal ritiro dei bianconeri in Austria ieri poco dopo le 16. «Sono molto contento che l'affare si sia concretizzato - dice l'ex allievo di Somma ai tempi dell'Arezzo - perché era l'Empoli la mia destinazione preferita. Al mio procuratore ho sempre detto che avrei voluto ritrovare Somma. E farlo in serie A è il massimo». Il giocatore ha raggiunto l'hotel Alexandra di Vinci prima di mezzanotte. Questa mattina eseguirà i test fisici con il professor Selmi e nel pomeriggio dovrebbe aggregarsi al gruppo.
Soddisfatto, naturalmente, Somma. «E' un elemento che conosco molto bene - sostiene il tecnico di Latina - e ci garantisce un'alternativa in più sicuramente importante. Conosce i miei schemi e questo è un vantaggio».
Ora Vitale si concentrerà sul centravanti. «Abbiamo rinforzato la rosa - dice il direttore generale - con un giocatore che inseguivamo da tempo e che può ricoprire almeno due ruoli: il mediano e il trequartista. L'attaccante? In questo caso occorre avere pazienza. Non c'è fretta: ci sono varie situazioni da capire e che si devono sbloccare nel in tante società». L'Empoli, comunque, ha stabilito delle priorità in questo ruolo. «Abbiamo una lista con quattro attaccanti. Messi in ordine per priorità. Stiamo trattando il centravanti secondo noi più forte e può darsi che l'affare si sblocchi entro tre giorni come tra due settimane». Nella lista ci sono sicuramente Saudati, Cacciae Riganò. «Sono nomi possibili. Di sicuro non c'è Abbruscato, che il presidente dell'Arezzo ha dichiarato incedibile».
Dunque, ora la società di piazza Matteotti si concentrerà solo sulla prima punta. «Per il momento sì. Crediamo di avere bisogno di un solo giocatore e con calma lo porteremo a Empoli».
Magari non è nella lista dei quattro, ma potrebbe rappresentare un'alternativa in più per il reparto avanzato Ginestra, svincolato dopo il fallimento del Venezia. L'ex della Pistoiese è spesso in città (la fidanzata risiede a Empoli) e farebbe carte false per avere l'opportunità di giocare in azzurro.

Mario Moscadelli