Speranza per l'anziano caduto Benedetti: «Soccorsi regolari»

PORTO S. STEFANO.Rimangono stazionarie le condizioni di Mario Gabrielli, precipitato martedì scorso, a causa di un malore, dal murello di fronte al comando dei carabinieri, in via Barellai. L'uomo è ancora ricoverato all Policlinico di Siena dove, dopo l'intervento riuscito all'aorta addominale, i medici attendono l'evolversi del trauma cranico.
Intanto sull'accaduto torna il presidente della Confraternita di Misericordia di Porto S. Stefano, Sergio Benedetti, per puntualizzare, a scanso di equivoci, che l'ambulanza è arrivata da Orbetello in soli 20 minuti. Non sarebbe dunque vero, secondo Benedetti, che il ferito è rimasto sull'asfalto per 40 minuti come denunciato, in uno sfogo sul nostro giornale, dalla signora Francesca Scotto, le cui affermazioni sono giudicate prive di fondamento. Pertanto ogni decisione nei soccorsi, anche seguente l'intervento di Pegaso, è stata presa nel modo più opportuno e nel tentativo di salvare Gabrielli, al quale tutti i compaesani augurano una pronta ripresa.