Atti giudiziari La raccomandata costa 8,50 euro

PISTOIA.Si sono rivolti all'Unione nazionale consumatori di Pistoia decine di cittadini che lamentano l'alto costo del servizio di giacenza atti giudiziari. In effetti, spiega il presidente Osvaldo Rastelli, le Poste tramite un accordo sottoscritto fra i vari enti statali e comunali, polizie municipali, tribunali, ecc., una volta che il portalettere esegue i viaggi di consegna posta lasciando il certificatino di avvenuto deposito raccomandata atti alle poste, l'ignaro consumatore si trova a dover pagare una tassa di 8,50 euro per poter ritirare la raccomandata. Infatti, se la massaia o la famiglia nella quale tutte e due, moglie e marito lavorano e non possono essere a casa per ritirare la multa eseguita in altra provincia o sotto casa ma che non ha trovato su parabrezza perché smarrita, si trova a dover pagare la sanzione stessa più 8,50 euro di tassa per ritirare l'atto giudiziario.